Seguici su

News

Milan, Criscitiello su Fonseca: “Si sono accontentati degli gnocchi alla sorrentina”

Paulo Fonseca

Michele Criscitiello ha criticato senza mezzi termini la scelta del Milan di puntare su Fonseca, paragonandolo a un piatto di gnocchi alla sorrentina.

La scelta del Milan di affidare la panchina a Paulo Fonseca continua a far discutere, e molto. Si registra infatti un disappunto diffuso che non coinvolge i solo tifosi di fede rossonera ma che coinvolge anche gli addetti ai lavori. Tra questi figura senza dubbio Michele Criscitiello che, negli studi di Sportitalia, ha commentato con ironia pungente la scelta del Milan di affidare al portoghese il testimone della panchina.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Fonseca? Come un piatto di gnocchi alla sorrentina

Michele Criscitiello sdogana in televisione un connubio singolare tra cibo e calcio. Nel dettaglio il giornalista afferma che  “il problema del Milan è che tu avevi tanta scelta, ti propongono spaghetti con le vongole, l’astice e tu ti accontenti degli gnocchi alla sorrentina che sono ottimi: Fonseca è questo”. A suo dire il Milan si sarebbe accontentato di un allenatore buono ma non eccellente, a dispetto di altri nomi più altisonanti.

Fonseca avrà poco potere, Diavolo rischia di bruciarsi

Il noto giornalista prosegue il suo intervento su Fonseca e afferma che “per la scelta che avevi – parlando del Milan – io posso prendere Fonseca, però dopo Pioli non me lo devi far rimpiangere e il rischio c’è. Avevi delle alternative valide. Oggi la società non ha più la fiducia della curva, del popolo rossonero. Con questa scelta ti stai prendendo una grandissima responsabilità dopo aver fatto fuori Maldini l’anno scorso”. Prosegue poi sottolineando il rischio che potrebbe scaturire da una scelta simile, rimarcando che “adesso prendi Fonseca con un contratto a 2,5 milioni di euro a stagione, cioè molti giocatori prenderanno più di lui, questo rischia di non dargli troppo potere rendendo facile l’esonero se le cose dovessero andare male. Il nome è debole, in Italia non ha lasciato il segno più di tanto anche se è un buon allenatore, all’estero non ha fatto male”. Conclude poi con un avvertimento nemmeno troppo velato, affermando che “i tifosi non devono comandare, però con questa scelta vuoi giocare con il fuoco e, va bene che sei il Diavolo, ma rischi di bruciarti”.


Leggi anche

Leggi anche

Rafael Leäo Rafael Leäo
Calciomercato8 ore ago

Milan, Leao al’Al-Hilal? Il padre al lavoro con un intermediario con il club arabo

Si infittisce il caso Leao che potrebbe essere irretito da una ricca offerta proveniente dall’Al-Hilal. Centrale la figura del padre...

Victor Osimhen Victor Osimhen
Calciomercato8 ore ago

Milan, Osimhen con i soldi di Theo? La clamorosa indiscrezione

La cessione di The potrebbe essere la chiave per arrivare al grande attaccante, su tutti Victor Osimhen in uscita dal...

Zlatan Ibrahimovic Zlatan Ibrahimovic
News9 ore ago

Hertog: “In più occasioni Zirkzee mi ricorda Ibrahimovic, ecco cosa serve per fargli segnare 20 goal”

L’ex direttore dell’academy del Feyenoord Damien Hertog fu il primo scopritore dell’attaccante olandese del Bologna. Damien Hertog ha parlato del primo...

Zlatan Ibrahimović Zlatan Ibrahimović
News9 ore ago

Amiri: “Ibrahimovic avrebbe parlato per un pomeriggio intero, una cosa ci ha fatto capire che non può decidere tutto”

La giornalista svedese Nicole Amiri ha sottolineato come il ruolo dell’ex attaccante in rossonero abbia contorni ben definiti. Nicole Amiri...

Joshua Zirkzee Joshua Zirkzee
News10 ore ago

B. Galli: “Commissioni elevate? La domanda da fare è un’altra”

Il presidente dell’Assoagenti Beppe Galli ha posto l’accento sulla mancanza di regolamentazione sulle commissioni da pagare ai procuratori. MilanNews ha...

Stefano Pioli Stefano Pioli
News10 ore ago

Vannucchi: “Avrei convinto Pioli a restare, il Milan contenderà un piazzamento Champions”

L’ex centrocampista Ighli Vannucchi non crede che i rossoneri possano lottare per la vittoria dello Scudetto. Ighli Vannucchi a News.Superscommesse.it...

Più letti