Seguici su

News

Pioli: “Il club mi ha ascoltato, sono soddisfatto, voglio un Milan intrepido, Adli dà buone risposte come regista”

Stefano Pioli

Il tecnico del Milan Stefano Pioli ha parlato della rivoluzione effettuata dalla sua squadra.

Stefano Pioli ha presentato il match di domani in conferenza stampa; ecco tutte le sue parole. “Il club e i dirigenti hanno ascoltato i miei consigli per caratteristiche dei giocatori e i ruoli per avere più soluzioni. Sono soddisfatto per quanto fatto. Mancano ancora 10 giorni e il club è ancora attento a valutare qualsiasi situazione. Ma la mia e nostra concentrazione è verso la partita di domani. Sono contento dei giocatori che sono arrivati: non dobbiamo dimenticare che abbiamo cambiato circa 20 giocatori tra uscite ed entrate. Ho chiesto a chi è rimasto di fare il massimo per far adattare i nuovi e ai nuovi di fare il massimo per adattarsi. Ci tengo a salutare tutti i miei ex giocatori che hanno preso altre strade. Ora inizia un’altra stagione. Vogliamo essere ambiziosi perché sono arrivati giocatori forti. In attacco può succedere tutto: può anche succedere che rimaniamo così: sono anche contento delle prestazioni di Okafor in quel ruolo. Colombo è cresciuto tanto e merita il suo spazio. E’ sempre importante partire bene. Non sarà il risultato di domani a determinare il percorso a questa squadra. Non è un nuovo Milan, è un Milan che abbiamo pensato avesse bisogno di qualche cambiamento, di rinnovare qualche posizione. Per essere ancora più competitivi. Dobbiamo pensare a fare di tutto per vincere”.

Yacine Adli
Yacine Adli

Parlare di giocatori italiani e stranieri nel 2023 è bizzarro. Il Milan ha sempre puntato all’inclusività, anche la terza maglia ha questo obiettivo. Il Milan deve avere giocatori forti per essere competitivo in tutte le competizioni. C’è emozione per questo debutto e anche curiosità perché è la prima gara che conta. Le partite che abbiamo fatto ci sono servite tantissimo per capire dove lavorare. Stiamo lavorando per diventare i migliori possibili. Non deve esistere la parola impossibile per noi. Lo faremo di partita in partita. Ora è difficile parlare di percentuali: quello che ho visto in questo mese di preparazione mi è piaciuto. Atteggiamento, volontà e coesione. Ieri ho visto le prime partite: il calcio è sempre in evoluzione e ci aspettiamo sempre cose nuove. Gli allenatori italiani son sempre pronti a variare tanto. Anche noi potremmo proporre qualcosa di diverso. Le prime quattro posizioni sono sempre state combattute da 5/6 squadre e non credo cambierà tanto quest’anno. Il bello del mio lavoro è poter cambiare, affronatare situazioni nuove. Sono fortunato ad affrontare i cambiamenti. Mancano 10 giorni alla fine del mercato e abbiamo ancora giocatori in uscita: sono soddisfatto di quello che ha fatto il club. I ruoli che volevamo li abbiamo trovati. Okafor sta riprendendo una buona condizione e adesso sta sicuramente meglio anche se non al 100%. Musah e Chukwu hanno avuto un’estate particolare: volevano venire al Milan ma hanno fatto una preparazione al di sotto della norma, non ci metteranno tanto a raggiungere la condizione ottimale. Non abbiamo defezioni. Regista? Bennacer prosegue la sua riabilitazione, lo sentiamo tutte le settimane. Ho provato Krunic e come suo vice Adli che mi sta dando buone risposte. Per caratteristiche lo può fare Reijnders che dovrebbe rimanere bloccato e fare meno inserimenti. Loftus e Musah sono più di inserimento. Chukwueze, Pulisic, Leao e Giroud insieme? Sì, è possibile. Chiaro che ci sono due fattori: la condizione di tutti e 4, la disponibilità di tutti e 4 a sacrificarsi per la squadra. Non avrò problemi su nessuna delle due stituazioni. Ma lo voglio provare. Parlo tanto con i miei giocatori e l’ho fatto anche con Krunic a inizio stagione. In questo momento lui preferisce giocare nettamente come vertice basso. Giocatore molto intelligente e la sua posizione permette a Loftus e Reijnders di essere più liberi e pronti per inserirsi. Il campo ci darà risposte migliori. Il nostro calendario per gli avversari che incontreremo è simile: il Torino gioca domani e la Roma avrà solo un giorno in più. Ma anche per quello volevamo rinforzare la rosa, per avere tutti pronti e poter far rifiatare qualcuno. Adli l’ho trovato motivato ma lo è sempre stato, malgrado l’ho scelto poco in passato. Se vuole lavorare anche in quella posizione, dal punto di vista difensivo e di posizione deve lavorare: ha dato la disponibilità per farlo. Può giocare anche mezzala. Ci saranno momenti negativi, ne sono consapevole. Più facile imparare da sconfitte e momenti difficili. La serenità non l’ho mai persa e neanche la fiducia nei miei giocatori. Questo ci ha aiutato a superare un momento davvero molto difficile come gennaio. Adesso parte un nuovo campionato e dobbiamo partire con grande entusiasmo, abbiamo un popolo che ci sostiene e segue con grande passione. Credo debba essere un Milan intrepido che non può fare a meno di tre caratteristiche: idee, portarle avanti con convinzione; qualità; sacrificio. Se riusciremo a unire questi tre fattori potremo toglierci delle soddisfazioni. Cose da migliorare? Dopo un mese i meccanismi non possono essere perfetti. Abbiamo lavorato su tante situazioni e domani andremo in campo con idee chiare. Saranno le partite a dirci a che punto siamo ma ci sarà tanto lavoro da fare. Quando ci sono le posizioni giuste ci piace recuperar palla alti e non far giocare l’avversario per essere più pericolosi di loro. Tutti i giocatori sono arrivati cresciuti, la stagione scorsa ci ha insegnato tanto. Per i ragazzi che sono con me da quattro anni hanno conosciuto tante situazioni non solo dal punto di vista tattico. Trovo dei giocatori più maturi e preparati”.


Leggi anche

Joshua Zirkzee Joshua Zirkzee
Calciomercato2 minuti ago

Milan, Zirkzee ha detto sì a Ibra: l’agente è l’ago della bilancia ora

Joshua Zirkzee ha detto sì al progetto Milan illustatogli da Ibrahimovic. Il suo agente però potrebbe far saltare tutto. Il...

Theo Hernandez Theo Hernandez
Calciomercato22 minuti ago

Milan, Theo vuole il Bayern Monaco: L’Équipe svela le volontà del francese

L’Équipe ha svelato la volontà di Theo Hernandez di lasciare il Milan per accettare la corte del Bayern Monaco. La...

Milan premiazione campionato 2022 Milan premiazione campionato 2022
News29 minuti ago

Ferrè: “Il Lille di Fonseca ricorda molto il Milan dello Scudetto ecco perché”

L’esperto di tattica Stefano Ferrè sostiene che i dirigenti rossoneri possano aver scelto il lusitano per un motivo ben preciso....

Alessio Romagnoli Alessio Romagnoli
News49 minuti ago

Ramaccioni: “Pioli ha fatto un lavoro eccellente, quello di quest’anno è il peggior Milan, un errore lasciar partire Romagnoli”

Il dirigente Silvano Ramaccioni non ha risparmiato critiche alla proprietà attuale del club rossonero. Silvano Ramaccioni ha parlato a MilanNews...

Serhou Guirassy Serhou Guirassy
News1 ora ago

Toni: “Guirassy è un bel giocatore ma dall’anno prossimo cambia tutto, prenderei qualcuno che gioca poco in una big”

L’ex bomber Luca Toni consiglia ai rossoneri di prendere un tipo di attaccante diverso dai nomi che circolano. Luca Toni...

Fabio Capello Fabio Capello
News2 ore ago

Capello: “Fonseca si sede su una panchina che scotta, può fare solo una cosa per conquistare la piazza”

L’ex allenatore Fabio Capello si è espresso così sul probabile prossimo tecnico rossonero. Paulo Fonseca si appresta a diventare il...

Leggi anche

Marco Giampaolo Marco Giampaolo
News2 ore ago

Ordine: “Vi spiego cosa rappresentano i fischi a Scaroni e Furlani, Fonseca simile a Giampaolo per un verso”

Il giornalista Franco Ordine si interroga sulla difficile situazione ambientale che si respira nel club rossonero. Franco Ordine su Il...

Paulo Fonseca Paulo Fonseca
News3 ore ago

Tiago Pinto: “Fonseca ha fatto cose incredibili a Lille, merita di allenare il Milan, i tifosi si accorgeranno subito di una cosa”

L’ex general manager della Roma Tiago Pinto conosce benissimo l’allenatore portoghese che sta per firmare coi rossoneri. Tiago Pinto ha...

Ignazio Abate Ignazio Abate
News3 ore ago

Abate: “Cresciuto tanto grazie anche a Pioli”, poi il clamoroso annuncio

L’allenatore della Primavera del Milan Ignazio Abate ha rivelato di voler provare a fare il salto di qualità. Ignazio Abate...

Stefano Pioli Stefano Pioli
News3 ore ago

Di Stefano: “Pioli, Lopetegui e Fonseca hanno tutti una caratteristica in comune, il Milan non può sbagliare i 4 acquisti”

Il giornalista di Sky Sport Peppe Di Stefano ritiene che i dirigenti rossoneri non possano sbagliare nulla sul mercato. Peppe...

Geoffrey Moncada Geoffrey Moncada
Calciomercato3 ore ago

Il Milan si prepara ad un mercato da 100 milioni: spunta un nuovissimo obiettivo per la difesa

La dirigenza rossonera sta pianificando i colpi di mercato da realizzare nei prossimi mesi: si vuole rafforzare la rosa in...

Paulo Fonseca Paulo Fonseca
News4 ore ago

Fonseca è maturato molto risolvendo due problemi che ci sono anche al Milan

L’allenatore portoghese, da moltissimi dato in procinto di abbracciare il club rossonero, è molto diverso da quello degli anni nella...

Più letti