Seguici su

News

Ordine: “Conte oppure meglio tenere Pioli. Sul pasillo de honor…”

Franco Ordine

Franco Ordine ha parlato del futuro di Pioli e ha ribattuto alla proposta di Mauro di passerella all’Inter campione nel derby.

Il tema panchina del Milan si mescola al campo, ai contenuti legati al gioco in un vortice da cui uscirne sembra davvero difficile. Questo perché i temi, seppur apparentemente distanti, sonno più vicini che mai. Dai risultati sportivi che otterrà il Milan in questo finale di stagione e, conseguentemente Pioli, dipenderà il futuro del tecnico emiliano. Franco Ordine, nel suo editoriale su Milannews.it, ha argomentato sulla situazione, rispondendo anche alla proposta di Massimo Mauro ai giocatori del Milan, in caso di scudetto nel derby dell’Inter, di ricambiare la passerella d’onore così come fatto dai nerazzurri ai rossoneri nei Campioni del Mondo nel 2007.

Antonio Conte
Antonio Conte

Pioli out solo se…

Di nomi in orbita Milan ne sono circolati davvero tanti. Alcuni decisamente molto suggestivi, altri meno. Uno tra i nomi più gettonati è stato senza dubbio quello di Antonio Conte. Franco Ordine ritiene che “si può cambiare Pioli solo per migliorare (alias Antonio Conte), altrimenti si può far concludere il contratto a Pioli (che sa dove mettere le mani per completare il mercato dello scorso anno) e procedere poi ad arruolare qualche altro tecnico, magari straniero, che nel frattempo si è liberato”. Altro nome accostato al Milan per un eventuale dopo Pioli è quello di Lopetegui, spagnolo, ex portiere, della scuderia di Jorge Mendes. Nome che non accende l’immaginario di Ordine, affermando che “questo profilo non mi convince per niente, è bene dirlo subito”.

Passerella del Milan all’Inter Campione?

Massimo Mauro, dagli studi di Pressing, aveva lanciato una curiosa proposta ai giocatori del Milan in caso di scudetto dell’Inter nel derby. Franco Ordine non ha resistito a rispondere all’ex calciatore di Juventus e Napoli, affermando che “il suggerimento, qualora l’Inter dovesse poi vincere aritmeticamente lo scudetto, dovrebbe essere rivolto al successivo rivale dei neroazzurri, attesi a San Siro”.


Leggi anche

Leggi anche

Più letti