Seguici su

Notizie

Milan-Inter, Inzaghi: “L’ultimo Derby lo abbiamo vinto noi”

Simone Inzaghi

Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del Derby di Milano.

Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del Derby tra Milan e Inter. Queste le sue parole riportate da TMW.

Come sta usando il ricordo della partita dell’anno scorso?
“L’anno scorso di derby se ne sono giocati tanti, l’ultimo è stato vinto 3-0 dall’Inter e ci ha permesso di vincere un trofeo. Sappiamo cosa è successo nel ritorno in campionato, io penso che un derby si carica per conto proprio. Ho dei ragazzi con grande personalità e voglia, si confrontano le prime due classificate dello scorso campionato. E come in tutte le partite anche quest’anno le gare saranno equilibrate”.

Un bilancio del mercato. È l’Inter che voleva?
“Sì, la società ha lavorato molto bene, riuscendo a trattenere giocatori importanti, sapendo che c’erano dei paletti chiari, messi dal mio arrivo. Io sono soddisfatto della squadra, so che entrambe le sessioni sono state positive a livello finanziario, ma conta che la squadra sia competitiva”.

Quanto mancherà Lukaku? Può tornare prima della sosta?
“Ha avuto questo infortunio, la nostra speranza è quella di recuperarlo prima della sosta. Ci vorrà un po’ di tempo, però il nostro staff medico si sta attivando per mettercelo a disposizione il più presto possibile. È una perdita importante, ma abbiamo visto in queste partite che sono successi diversi infortuni: ogni squadra deve essere pronta”.

Un pensiero al derby di ritorno?
“Derby l’anno scorso ne abbiamo fatti quattro, sono stati equilibrati e giocati bene. I derby vanno giocati con grandissima personalità, dobbiamo essere bravi a far sì che oltre agli episodi contino i duelli. Sarà un derby con tantissimi duelli, serviranno cattiveria e determinazione”.

Pioli ha detto che il Milan si è rinforzato, è giusto dire la stessa cosa dell’Inter?
“Quello chiaramente lo dirà il campo, come ho detto prima abbiamo lavorato bene. La società ha lavorato bene, mantenendo i giocatori importanti, abbiamo fatto un mercato intelligente con giocatori giovani ed esperti”.

L’Inter arriva alla gara di domani con un punto in più in classifica. Tante critiche per la sconfitta con la Lazio, ha sentito qualcosa che non le è piaciuto?
“No, io l’ho detto dopo la gara contro la Cremonese. Della sconfitta nostra si è parlato tantissimo, è normale perché siamo l’Inter e una sconfitta fa sempre notizia. Sono passate quattro partite, abbiamo nove punti: so che possiamo migliorare di partita in partita, abbiamo giocatori di struttura importante e quindi più giochiamo meglio è. Adesso avremo un tour de force”.

Andato via Ranocchia, è arrivato Acerbi. Cosa può aggiungere?
“Lo conosciamo, è un giocatore che ha tantissima esperienza, ha già lavorato con me, conosce i metodi miei e del mio staff. È un nazionale, sarà di grande aiuto: può fare il centrale o il braccetto, deve essere utile sia dentro che fuori come è stato Ranocchia l’anno scorso, che è stato un giocatore importante, con diverse presenze in un momento delicato. Contro Shakhtar e Napoli è stato preziosissimo”.

Bastoni può giocare? Dzeko o Correa con Lautaro?
“Manca l’allenamento di oggi. Bastoni non stava al 100 per cento già prima della Cremonese, aveva avuto un rialzo febbrile, però mi aveva dato disponibilità e io ho preferito fare altre scelte. In questi due giorni ha avuto ancora una indisposizione, oggi tornerà in gruppo e dovrò decidere. Come dovrò fare in attacco: senza Lukaku, saranno in tre e Lautaro è rimasto in panchina all’inizio contro la Cremonese, quindi dovrò scegliere il suo partner sapendo che Correa ha fatto benissimo e ha segnato, Dzeko ha fatto un lavoro straordinario e mi è dispiaciuto che non abbia segnato. Anche sulle fasce devo scegliere: spero che Bastoni possa essere arruolabile, saremo 19 di movimento più tre di portieri, con Lukaku out”.

Da piacentino aver vinto il derby con la Cremonese le dà carica?
“Al di là dei derby, è stata una partita importante. Venivamo da tre giorni in cui si era parlato troppo, però come ho detto prima ci sta: volevo una reazione dalla squadra, c’è stata perché si è fatta una partita seria contro un avversario che ha raccolto meno di quanto meritato”.

Come sta Gosens? Può ritagliarsi uno spazio importante?
“Mi avevate fatto una domanda dopo la gara con la Cremonese, io non ne sapevo nulla. Il giocatore è al 100 per cento nel mondo Inter, l’anno scorso è rimasto fermo sei mesi e sta lavorando con grande voglia. In questo momento sto preferendo farlo entrare, per domani vediamo: posso scegliere Dimarco o Darmian, o lo stesso Robin”.

Lei ha cambiato il modo di giocare dell’Inter. Domani, contro contropiedisti veloci e con dei difensori lenti come quelli dell’Inter, possa cambiare qualcosa?
“Questo di volta in volta noi cerchiamo di analizzarlo. Però io penso che la differenza in partite del genere la fanno l’atteggiamento e le motivazioni. Siamo la stessa squadra che l’anno scorso è rimasta otto partite senza prendere gol a prescindere dall’avversario. La condizione deve crescere e poi quando si subisce gol non starei a parlare solo dei tre difensori ma dell’atteggiamento dell’intera squadra”.

Calhanoglu ha parlato di fuoco dentro. Pensate ai festeggiamenti sopra le righe fatte dai giocatori del Milan dopo lo scudetto?
“Ognuno fa quello che crede e quello che vuole. Io personalmente mi ricordo le due serate con i due trofei davanti ai nostri tifosi e l’abbraccio del nostro pubblico all’ultima giornata, ci hanno applaudito per la stagione fatta. Poi sappiamo tutti quanto conta la gara di domani”.

Chi si è rinforzata di più sul mercato e chi è favorita per lo scudetto?
“Si sono rinforzate tutte, abbiamo visto quanto sia difficile vincere. Partite facili non si sono dimostrate tali: siamo sei-sette squadre tutte quante con un obiettivo in testa, vincere. Una soltanto potrà farlo, le altre arriveranno nelle posizioni che contano”.


Gol e highlights Serie A

Prodotti ufficiali AC Milan,
per i veri tifosi del diavolo rossonero!

Guarda le offerte

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP


Primo Chef App


Leggi anche

Olivier Giroud-Kim Min Jae Olivier Giroud-Kim Min Jae
Notizie9 ore ago

Due grandi giocatori esaltano Giroud

L’attaccante del Milan Olivier Giroud a quasi 36 anni non smette di stupire: lo hanno elogiato un compagno di nazionale...

Rebic esultanza Rebic esultanza
Notizie10 ore ago

Milan: ultimi aggiornamenti su Tonali, Rebic, Theo e Origi

Quattro milanisti in dubbio per le importanti gare di Champions League contro il Chelsea dopo la pausa. La Gazzetta dello...

Olivier Giroud Olivier Giroud
Notizie10 ore ago

Milan: il record di Giroud

Olivier Giroud è stato un giocatore chiave per il Milan all’inizio di questa stagione nonostante compirà 36 anni a fine...

Nicolò Zaniolo Nicolò Zaniolo
Calciomercato10 ore ago

Il Milan tiene vivo l’interesse per Zaniolo

Non calano le attenzioni dei rossoneri sul talento scuola Inter; i giallorossi vogliono rinnovare ma al momento è tutto fermo....

Olivier Giroud Chancel Mbemba Olivier Giroud Chancel Mbemba
Notizie10 ore ago

Il presidente Corsi non vede l’ora di affrontare il Milan

Il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi si proietta già alla sfida del primo ottobre alle 20:45 che vede la sua squadra...

Calciomercato10 ore ago

Il Milan osserva tre giocatori dell’Empoli

I rossoneri studiano tre giocatori che militano nel club azzurro prossimo avversario in campionato: uno spicca sugli altri due. Il...

Stefano Pioli Stefano Pioli
Notizie11 ore ago

Milan: Pioli ha bisogno di tutti gli elementi della rosa

Stefano Pioli si prepara a riaccogliere due attaccanti dopo la pausa per le Nazionali e spera anche di integrare alcuni...

Mike Maignan Mike Maignan
Notizie11 ore ago

Tutte le partite salterà Maignan

Se le ultime notizie dalla Francia sono corrette, il Milan sarà senza il portiere Mike Maignan per almeno tre partite...

tifosi milan tifosi milan
Notizie11 ore ago

Milan: obiettivo 1 milione e mezzo di spettatori in tutta la stagione

I rossoneri si stanno abituando a giocare davanti a un San Siro pieno e l’auspicio è che il trend continui...

Cassano Sileri Gravina Spadafora Milan-Genoa Matteo Gabbia Sarri Milan-Juventus Antonio Conte Inter-Milan Saelemaekers Paquetà Matteo Gabbia Milan-Sampdoria Leao Cassano Milan Todibo Luka Jovic settore giovanile Ancelotti Milan-Sassuolo Shevchenko nuovo San Siro Kessié Mattia Caldara Ibrahimovic Cassano Sileri Gravina Spadafora Milan-Genoa Matteo Gabbia Sarri Milan-Juventus Antonio Conte Inter-Milan Saelemaekers Paquetà Matteo Gabbia Milan-Sampdoria Leao Cassano Milan Todibo Luka Jovic settore giovanile Ancelotti Milan-Sassuolo Shevchenko nuovo San Siro Kessié Mattia Caldara Ibrahimovic
Notizie12 ore ago

Milan: non tramonta la possibilità di un nuovo stadio senza l’Inter

La nuova proprietà del Milan, RedBird Capital non vuole essere presa in giro riguardo la costruzione del nuovo stadio. Una...

Notizie12 ore ago

Tonali torna oggi a Milanello

L’allenatore del Milan Stefano Pioli avrà presto a disposizione il centrocampista Sandro Tonali che ha lasciato la nazionale ieri. Tonali...

Sky Dazn Sky Dazn
Notizie12 ore ago

Serie A: dove e quando guardare le gare fino alla 16ma giornata

Sono stati stabiliti gli orari di tutte le gare del campionato di Serie A fino alla sedicesima giornata che si...


   Guarda Video

Più letti