Nuovo bollettino sulle condizioni di Alex Zanardi: “È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata”.

La direzione sanitaria del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena ha diramato un bollettino sulle condizioni di Alex Zanardi, vittima lo scorso 19 giugno di un terribile incidente con la sua handbike. Il campione para-olimpico “ha trascorso la quinta notte di degenza senza variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico. Continua il neuro-monitoraggio e viene valutato costantemente da un’equipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche. Il paziente è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata”. 

Alex Zanardi

Di Zanardi ha parlato anche Robusto Biagioni, medico di emergenza e responsabile del 118 della zona di Grosseto, che a bordo dell’elisoccorso è andato a soccorrere l’ex pilota: “Lo abbiamo trovato in condizioni gravissime, aveva il volto devastato dalle fratture e non riusciva a respirare. Fossimo arrivati dieci minuti dopo sarebbe morto. Ho visto casi peggiori del suo e sono andati a lieto fine, ecco perché ho fiducia per Alex. Lo avevo incontrato più volte, veniva spesso a salutare gli amici del 118. Me lo sono ritrovato davanti in quelle condizioni ed è stato duro mantenere calma e distacco indispensabili affinché un medico agisca nel modo migliore. Quando lo abbiamo trasportato al Policlinico La Scotte, mi sono emozionato. Ero emotivamente provato”.

TAG:
Alex Zanardi

ultimo aggiornamento: 24-06-2020


In panchina con la Roma? Ibrahimovic ci prova

Speranza: “Il virus circola ancora, mascherine e distanziamento fino al vaccino”