Zampa (sottosegretario Salute): "Mi piacerebbe riaprire gli stadi"

Zampa (Sottosegretario Salute): “Mi piacerebbe riaprire gli stadi”

Possibile apertura al pubblico, “magari in occasione della partita conclusiva” del campionato, ha affermato Sandra Zampa.

Intervenuta a “La Politica nel Pallone”, in onda su Rai Gr Parlamento, Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute, ha parlato della possibile riapertura al pubblico degli stadi italiani: “Piacerebbe anche a me – ha dichiarato – e credo ci si possa lavorare. Magari in occasione della partita conclusiva, con un arrivederci simbolico in uno stadio aperto. Sarà il ministro dello Sport a decidere, io penso che dal punto di vista della salute ciò che abbiamo immaginato possibile per gli altri comparti, come teatri o cinema, possa essere immaginato anche per lo sport”.

San Siro

Per quanto riguarda la quarantena di squadra in caso di una positività al Coronavirus, Zampa ha affermato: “A me non risulta, né che si sia mai discusso di questo col Comitato Tecnico Scientifico. E se è stato discusso è stato per toglierlo dal tavolo. Una disparità di trattamento aprirebbe molte questioni oltre al fatto che esporrebbe a un rischio ulteriore tutti quelli che non fossero risultati contagiati. È dannoso anche per i calciatori. Questa malattia è dannosa, lascia cicatrici polmonari, l’obiettivo è fare in modo che i giocatori non si ammalino. Avere un rigore estremo è utile a loro e ovviamente alla causa del calcio. Ricordiamo che in alcuni casi i primi sintomi si manifestano anche 12-13 giorni dopo l’autoisolamento”.

Aggiornato il: 09-06-2020