In vista del match di San Siro, l’allenatore del Milan, Stefano Pioli, ha parlato in conferenza stampa.

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Sassuolo.

Su Messias: “Ha dimostrato in uno spezzone di gara, ma me lo sta dimostrando in tutti gli allenamenti, che ha qualità. È una bella storia ma non una favola, è qui perché ha le qualità per stare qui, ci darà soddisfazioni. Oggi ho fatto rivedere il gol alla squadra perché è importante gestire bene i palloni e poi riempire l’area, lui l’ha fatto molto bene”.

Su Maignan: “Sta bene, ha cominciato a lavorare con la squadra da sabato. È pronto, ha accelerato tantissimo perché ha una grandissima mentalità. Giocherà lui domani. Tatarusanu ha fatto bene e sono contento, ma da domani torna Mike. Tomori sta meglio, ma non è pronto per domani: dovrebbe essere convocato per mercoledì prossimo”.

Su Leao: “Sta bene, non aveva ancora recuperato i crampi di Firenze ma domani è pronto per giocare”.

Sul Milan dopo l’impresa di Madrid: “Le squadre medie, dopo una grande partita, si accontentano, affrontano l’impegno successivo con superficialità. Le grandi squadre, invece, approfittano del momento positivo per andare ancora più forte”.

Gli obiettivi del club: “Vogliamo riportare il Milan nelle competizioni che merita, tornare competitivi per vincere lo scudetto e tornare in alto in Europa. Un processo di crescita che continuerà con giocatori di prospettiva, bravi, che potranno crescere con noi e che ci daranno soddisfazioni”.

Sulla gara di domani: “La squadra ha sempre dimostrato grande equilibrio, sappiamo che a Firenze abbiamo commesso errori. Secondo me, mercoledì abbiamo fatto bene una cosa: abbiamo giocato semplice e non abbiamo sbagliato palloni facili. Domani sarà un’altra partita in cui le giocate facili dovremo farle con semplicità e continuità. Dovremo mettere in campo una prestazione di alto livello per vincere. In queste cinque partite, nei ruoli in cui siamo un po’ difficoltà, dovrò cercare di gestire al meglio le situazioni e cercare di avere la squadra performante. Mercoledì chi è entrato ha fatto benissimo. Non è importante chi gioca, ma gli atteggiamenti. Le qualità ci sono, se sono qui è perché sono pronti per giocare partite importanti”.

Stefano Pioli

Pioli: “Il Milan è il Milan, deve vincere”

Su Pellegri: “Si farà trovare pronto, fisicamente sta bene e si è sempre allenato. Ha avuto qualche piccolo acciacco ma l’ha superato. È un ragazzo intelligente, quando sarà il momento si farà trovare pronto”.

Su Bakayoko: “Sta sicuramente meglio, ha avuto difficoltà all’inizio perché è arrivato con una condizione non ottimale. Ha verticalità e fisicità, è forte. È chiaro che nel reparto di centrocampo posso scegliere con facilità, ho giocatori di livello. Giocheranno tutti. Da qua a gennaio mancano ancora tante partite, poi saremo pronti anche per affrontare l’emergenza a gennaio”.

Sull’assenza di Rebic: “Ante è importante, ma bisogna avere equilibrio, idee chiare e saper sfruttare le caratteristiche diverse dei giocatori. L’importante è che ci siano sempre le combinazioni giuste per avere una squadra propositiva e più pericolosa degli avversari”.

Sul futuro: “Fino a oggi abbiamo gettato le basi – ha osservato Pioli –. Ora dobbiamo provare ad alzare il livello e diventare ancora più competitivi. Quello che mi piace è la sintonia con club, dirigenti, giocatori e ambiente, ci permette di dare sempre il massimo. È importante avere cura e passione per quello che facciamo, quando andiamo in campo è importante avere voglia di vincere ogni partita”.

Sulle possibilità del Milan di vincere: “È normale che vincere fa la differenza, lo so io e lo sanno i miei giocatori. È per questo che stiamo cercando di alzare il nostro livello di mentalità e qualità. Mercoledì abbiamo dimostrato di avere qualità tattica, mentale e tecnica da mettere sul campo. Abbiamo avuto un’intensità altissima contro un avversario che fa di questa cosa, il lottare su ogni pallone come se fosse quello decisivo, il suo punto di forza. Nella mia testa c’è il sogno di vincere perché siamo al Milan e il Milan è il Milan”.

Su Saelemaekers a sinistra: “Avere giocatori molto duttili ci dà tante soluzioni. Come i cinque cambi stanno cambiando l’interpretazione delle partite. Adesso non serve avere solo un piano A ma anche un piano B e un piano C. Ora puoi cambiare caratteristiche, posizioni per mettere in difficoltà gli avversari. È un fattore questa nuova struttura dei cambi”.

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Milanello

ultimo aggiornamento: 27-11-2021


Sassuolo, Dionisi: “Il Milan è la squadra più forte al momento”

Pioli conferma: Maignan titolare col Sassuolo