Leao out contro la Juve: una panchina che sa di bocciatura

Verso Juve-Milan: per Leao una panchina che sa di bocciatura

Nuova esclusione per Leao, che doveva essere il sostituto naturale di Ibrahimovic. Il giovane portoghese lascerà spazio a Rebic.

Una panchina che sa di bocciatura. Rafael Leao, nonostante l’assenza di due pezzi da novanta dell’attacco del Milan come Zlatan Ibrahimovic e Samu Castillejo, partirà dalla panchina. Contro la Juventus, infatti, nel ritorno della semifinale di Coppa Italia, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, si affiderà ad Ante Rebic, schierato nel ruolo di prima punta (o falso nove), con un trio di trequartisti alle sue spalle (Giacomo Bonaventura, Hakan Calhanoglu e Lucas Paquetà).

Pioli Milan-Genoa Ante Rebic Milan-Juventus
Nella foto: Ante Rebic

In questo Milan, dunque, non sembra esserci spazio per Leao. Il portoghese doveva essere il sostituto naturale di Ibrahimovic, ma in queste settimane di lavoro a Milanello, evidentemente, non ha convinto il coach milanista, che ha deciso di dare spazio ad altri protagonisti. Il giovane attaccante potrà trovare spazio a gara in corso, soprattutto se le cose, all’Allianz Stadium di Torino, dovessero mettersi male. Resta, comunque, un’esclusione che fa rumore. Perché Leao è stato pagato parecchio, ma non è riuscito a imporsi. Un oggetto misterioso dal grande potenziale ma dal carattere – almeno così pare – ancora tutto da forgiare. Nemmeno la presenza nello spogliatoio di un leader come Ibra, perlomeno fin qui, è riuscita a scuotere il ragazzo.

Aggiornato il: 12-06-2020