Il Milan rischia di presentarsi al Dall’Ara senza un trequartista di ruolo. Per questo Pioli sta studiando un’alternativa credibile.

Qualunque sarà la scelta di Pioli per la trequarti sarà comunque una forzatura. Perché Calhanoglu e Brahim Diaz sono gli unici in grado di giocare con una certa efficienza tra le linee. Forse Daniel Maldini ha quelle caratteristiche, ma il ragazzo – seppur bravo – ha dimostrato di non essere prontissimo per certi palcoscenici.

Daniel Maldini
Nella foto: il giovane Daniel Maldini

Il figlio di Paolo resta comunque tra le opzioni al vaglio di Stefano Pioli in vista della delicata trasferta di Bologna. L’allenatore rossonero sta provando varie soluzioni. Gli unici certi di giocare nel tridente a sostegno di Ibra sono Saelemaekers (a destra) e Rafael Leao. Quest’ultimo, però, potrebbe agire anche in una posizione più centrale, da trequartista atipico. Proprio come Ante Rebic, altro candidato a scendere in campo dall’inizio da esterno o trequartista.

Dietro la punta, oltre al già citato Daniel Maldini, potrebbe giocare anche Rade Krunic, il quale ha già ricoperto quel ruolo in passato, con risultati non sempre ottimali. Pioli dovrà fare di necessità virtù e scegliere, a meno che Calhanoglu non risulti negativo al tampone nei prossimi due giorni.

TAG:
bologna-milan Milanello

ultimo aggiornamento: 28-01-2021


Tomori: “Darò il massimo per il Milan. Scudetto? Ci crediamo tutti”

Finalmente Bennacer: “La fine del tunnel”