La corsa Champions passa dal recuperato Zlatan Ibrahimovic per il Milan. I gol e la leadership dello svedese sono determinanti

Dopo l’eliminazione dall’Europa League, come evidenzia Tuttosport, Ibrahimovic ci ha messo la faccia. Lo svedese, leader maximo dello spogliatoio, è stato forse il principale artefice dell’era post-Giampaolo. Difatti, il gruppo era alla ricerca di una guida, di un capopopolo, trovato in Zlatan.

L’esempio portato in campo da Ibra è servito da stimolo quotidiano per i vecchi e i nuovi. Ora deve guidare con i suoi gol i rossoneri alla risalita: la macchina di Pioli si è inceppata soprattutto in avanti, con appena 9 reti siglate nelle ultime 10 partite. 

Ibrahimovic
Ibrahimovic

Ibrahimovic ritornerà al Franchi, nello stadio in cui per un tocco di mano dubbio, molto dubbio il VAR gli negò – a suo dire – uno dei gol più belli segnati in carriera. Per quella prodezza non convalidata Zlatan si sente ancora in credito e avrà tanta voglia di risultare determinante. La corsa Champions – competizione che vorrebbe rigiocare in maglia rossonera – passa dal Franchi e, soprattutto, da lui. 

TAG:
Milan Milanello rassegna stampa Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 20-03-2021


Vernazza (Gazzetta): “Fiducia a Pioli vuole dire assecondarlo”

Milan: staffetta Kalulu-Dalot per prendere il posto di Calabria