L’arbitro Pasqua ha commesso un errore nell’espellere Sandro Tonali per un intervento sì da punire, ma con il cartellino giallo.

Sandro Tonali è stato espulso ingiustamente nel primo tempo di Benevento-Milan. Ecco il commento della Gazzetta dello Sport in merito a questo episodio da moviola: “Al 32’ Di Paolo consiglia la review al collega in campo dopo l’ammonizione per Tonali, che calcia in ritardo la gamba di Ionita. Il piede è alto, Pasqua decide così di punire col rosso la pericolosità di un contatto non cattivo ma ingenuo. Scelta dubbia e desta perplessità l’intervento del Var: era un chiaro ed evidente errore?”. 

calcio pallone Serie A Jovic

Dello stesso avviso anche l’ex arbitro Luca Marelli, intervenuto ai microfoni di Radio 24. Ecco le sue parole: “La regola della vigoria sproporzionata prevede che ci siano ginocchio teso, velocità o caviglia rigida. Tutte circostanze che non ci sono in questo caso perché il ginocchio di Tonali è piegato, il contatto avviene a velocità non rilevante e di striscio. In questo caso non ha senso né la revisione al VAR né che Pasqua cambi proprio l’idea. Pasqua nel rivedere l’immagine avrebbe dovuto confermare la propria decisione. Non si può espellere un giocatore per un contrasto che, oggettivamente, della regola della vigoria sproporzionata non ha nulla”.

TAG:
Benevento-Milan Sandro Tonali

ultimo aggiornamento: 04-01-2021


Milan-Juventus: orario, diretta tv e streaming

Milan, proposta al Verona per Zaccagni