Tommasi (Aic): "Anche i calciatori devono allenarsi dal 4 maggio"

Tommasi (Aic): “Anche i calciatori devono allenarsi dal 4 maggio”

La richiesta di Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, al ministro dello Sport: “Protocollo degli sport individuali anche per il calcio”.

Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, ha parlato ai microfoni di “Tutti Convocati”, in onda su Radio24, della ripresa degli allenamenti. “Al ministro Spadafora – ha dichiarato – abbiamo chiesto che si possa valutare se ci sia la possibilità, anche per gli sport di squadra, di allenarsi individualmente. Il che non vuol dire tornare a fare allenamento da calciatore. Abbiamo chiesto di applicare i protocolli per gli sport individuali anche al calcio“.

Vincenzo Spadafora
Nella foto: il ministro Vincenzo Spadafora

L’apertura agli sport individuali – ha aggiunto il numero dell’Aic – ci sollecita a un protocollo per il 18 maggio, sempre che questo ci sia non è stato ancora validato e siamo anche preoccupati, se non è pronto è difficile immaginare tornare agli allenamenti di squadra. Se si trovasse un protocollo per il lavoro individuale anche per gli sport di squadra, si potrebbe partire già lunedì“.

“In Germania – ha affermato Damiano Tommasi – si stanno già allenando perché il rischio era sotto un certo livelloin Italia non c’è ancora questo. L’abbassamento ti consente di fare gradualmente delle cose. Il rischio zero ci viene detto che non ci sarà, qual è il rischio calcolato ripartendo non sta a noi dirlo, ma ci sarà la possibilità di valutarlo. Il rischio calcolato lo prende anche chi mette in campo i giocatori”.

Aggiornato il: 29-04-2020