Todibo-Milan, prestito con diritto di riscatto e controriscatto

Riscatto e controriscatto, Milan e Barcellona trovano l’intesa per Todibo

Il Barça non vuole perdere il controllo sul giocatore, mentre i rossoneri non accettano il prestito secco. Ecco la soluzione giusta per l’affare Todibo.

Il Milan sta pensando di effettuare una vera e propria rivoluzione in difesa. E così, stando a quanto riferito dal Corriere della Sera, oltre al francese Jean-Clair Todibo potrebbe arrivare un altro centrale. Il giocatore del Barcellona resta comunque il primo obiettivo. La trattativa è in fase avanzata, ma ci sono ancora dei dettagli da sistemare.

Il blitz in Spagna del direttore sportivo Frederic Massara è andato a buon fine. Il ragazzo ha dato l’ok al Milan, ma non vuole recidere il cordone ombelicale che lo lega al Barça, nel quale pensa di potersi ritagliare un ruolo da protagonista il prossimo anno, quando il veterano Piqué smetterà di giocare. Todibo è favorevole al trasferimento in Italia, ma vuole riservarsi – per giugno – la possibilità di scegliere se proseguire con i rossoneri o tornare in blaugrana.

Jean Clair Todibo
Fonte foto: https://www.facebook.com/fcbarcelona/

Anche il Barcellona vorrebbe conservare il controllo sul cartellino del calciatore, in quanto crede molto nelle sue potenzialità. La soluzione potrebbe essere quella del prestito con diritto di riscatto (a favore del Milan) e controriscatto (a favore dei catalani). Le parti sarebbero al lavoro per stabilire le cifre. Si parlava di rivoluzione in difesa. Ebbene, oltre a Todibo potrebbe arrivare un altro rinforzo per il reparto arretrato, ma solo se Caldara dovesse lasciare il club rossonero a gennaio (in prestito, ovviamente).

Aggiornato il: 05-01-2020