Ecco le dichiarazioni rilasciate da Mauro Tassotti alla Gazzetta dello Sport: “Ibra è fortissimo, vale un sacrificio economico”.

L’ex giocatore e tecnico del Milan, Mauro Tassotti (storico vice di Ancelotti, oggi “spalla” di Shevchenko sulla panchina della Nazionale ucraina), ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport per parlare della situazione del Milan.

“Per il momento Juventus e Inter viaggiano su altri binari – ha dichiarato – però non mi sembra che le altre società abbiano fatto tanto per avvicinarsi e credo che con qualche ritocco il Milan possa giocarsela con tutte. Credo che non abbia molto da invidiare alla Lazio e alla Roma. Soltanto, ha bisogno di un po’ di tempo, perché molti giocatori sono giovani e hanno bisogno di fare esperienza. La qualità c’è. Non si fanno tanti punti in un finale di campionato, per quanto strano sia stato quello che in Italia abbiamo vissuto dopo il lockdown, soltanto per caso. La base c’è. Il Milan deve mantenere la continuità di rendimento, poi ci sarà da integrare. Due o tre acquisti sono sufficienti. Il Milan già così non è una squadra tecnicamente scarsa e con i successi di questi mesi ha acquistato fiducia. La fiducia è importante per raggiungere grandi traguardi”.

Zlatan Ibrahimovic

Non poteva mancare una domanda su Ibrahimovic: “Se lo terrei? Logicamente sì. È forte, fortissimo, vale un sacrificio economico. Dal Milan ha avuto, al Milan ha dato. L’età è quella che è, ma credo che sia possibile trovare un accordo per restare insieme. C’è l’aspetto tecnico, indiscutibile, e c’è il resto. Rafael Leao ad esempio con lui è cresciuto. E poi se non rimane ci sarebbe da cercare un’altra soluzione. Non sarebbe facile. Immagino che i dirigenti abbiano pensato ad altre strade, però sostituire Ibrahimovic è piuttosto complicato. È anche difficile gestirlo, vuole giocare sempre e comunque. Ma è un uomo intelligente. Capisce quello che può fare e Pioli è stato bravo nel trovare un’intesa. Lo ha fatto rendere al massimo”.

TAG:
Mauro Tassotti Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 14-08-2020


Il Milan, Ibrahimovic e quei bonus da concordare

Milan, Pioli chiede tre colpi