Speranza: "Il virus circola, mascherine e distanziamento fino al vaccino"

Speranza: “Il virus circola ancora, mascherine e distanziamento fino al vaccino”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, invita gli italiani a non abbassare la guardia: “La battaglia non è vinta, le persone perdono ancora la vita: servono prudenza e cautela”.

Intervistato dal Corriere della Sera, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha fatto il punto della situazione in merito all’emergenza Coronavirus nel nostro Paese. “I bilanci vanno fatti alla fine – ha dichiarato – e purtroppo non siamo alla fine di questa vicenda. Ancora c’è il virus circolante, ancora le persone perdono la vita, dobbiamo sentirci dentro questa sfida, se pensiamo che la battaglia è vinta rischiamo di commettere errori. Il primo messaggio che mi sentirei di dare è di prudenza e di cautela”.

Coronavirus Manolo Gabbiadini

Roberto Speranza, dunque, invita tutti gli italiani alla massima responsabilità. “È chiaro che il Paese è ripartito e deve ripartire – ha affermato il ministro della Salute – ma è del tutto evidente che abbiamo bisogno di avere piena consapevolezza di un virus ancora non vinto. Lo vinceremo solo quando ci sarà un vaccino sicuro, capace di dare una risposta vera a tutti i nostri concittadini. L’uso delle mascherine e il distanziamento sociale – ha sottolineato Speranza sempre ai microfoni del Corriere – resteranno finché non avremo a disposizione il vaccino contro il Coronavirus”.

Aggiornato il: 24-06-2020