Il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, mette in chiaro la questione: “Non voglio sentir parlare di allenamenti fino a quando scadrà il decreto”.

“Della questione allenamenti non vogliono più sentirne parlare almeno fino al 3 aprile, quando scadrà il decreto”. Lo ha dichiarato il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, come riporta il Corriere della Sera. La questione continua a tenere banco e ad alimentare le polemiche. Il momento critico, purtroppo, non ha stoppato le discussioni e i veleni.

Spadafora San Siro Milan Genoa CONI
Nella foto: Milan-Genoa a porte chiuse a San Siro

Non esiste una data certa per la ripresa del campionato. E la decisione non spetta né alla Figc né tantomeno alla Lega Serie A. Solo il Governo può dare il via libera. Se entro Pasqua le condizioni sanitarie dovessero migliorare al punto di permettere ai giocatori di tornare ad allenarsi – servono almeno un paio di settimane di attivazione muscolare prima si riprendere a giocare – allora il torneo sarà portato a termine.

Ma all’interno della Lega Serie A c’è chi spinge per lo stop definitivo al torneo. Si vedrà. Nella migliore delle ipotesi si potrà scendere nuovamente in campo – rigorosamente a porte chiuse – a giugno e finire la stagione verso metà luglio, ma è ancora presto per sbilanciarsi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Castellacci: “Visto le bare a Bergamo? Non si può pensare al calcio”

Ag. Theo Hernandez: “Se si conferma varrà più di 50 milioni”