Le parole dell’allenatore rossonero in vista della gara di campionato contro la Sampdoria.

Serie A, Sampdoria-Milan: alla vigilia del match di campionato in programma allo stadio “Ferraris” di Genova, mister Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

Sulla gara: “Sarà una partita difficile, la Sampdoria ha giocatori ben allenati. Dovremo essere molto lucidi e precisi tatticamente, gli avversari sono di valore”.

Su Ranieri: “Ho grande stima per lui, è stato un allenatore importante per la mia crescita, anche professionale, mi ha dato concetti chiari. Ho tifato per lui quando allenava il Leicester, ha fatto una cosa incredibile. Con Candreva alla Lazio abbiamo vissuto un anno straordinario, è un avversario da tenere in grande considerazione”.

Se il Milan può essere il nuovo Leicester: “Siamo soltanto all’inizio, pensiamo alla partita di domani e di affrontarla nel miglior modo possibile per tirare fuori il massimo. La squadra è stata molto brava a trovare singole motivazioni in ogni garta. Siamo concentrati per stare sempre meglio in campo, cercando di essere propositivi. Tutti gli sforzi servono per ottenere successi, senza sacrificio non si può”.

Su Rebic: “Ha avuto un infortunio fastidioso, gli ha tolto la miglior condizione. Sta facendo molto bene per la squadra, giovedì si è mosso molto bene ma non è stato servito abbastanza. Gli auguro di ritornare presto al gol”.

Sul Milan sottovalutato: “Mi interessa fino a un certo punto – ha affermato Pioli – nel calcio non c’è una via di mezzo. Uno dei nostri punti di forza è l’equilibrio, stamattina l’allenamento è stato perfetto, la preparazione giusta. Ci aspetta una gara complicata, dovremo giocarla al meglio per ottenere il massimo”.

Su Ibrahimovic: “Con ogni giocatore cerco di essere diretto, quando parli col cuore vieni più facilmente ascoltato. Gli dissi che per quello che avevamo iniziato e dimostrato non sarebbe stato giusto interrompere, oltre a tutto il contributo che aveva dato. Gli dissi di pensarci bene e che io, Maldini, Massara e Gazidis avremmo fatto di tutto per convincerlo. Siamo contenti sia qua”.

Su Hauge: “La società è stata brava, siamo stati anche fortunati di incontrarlo sul campo. Ha qualità importanti, la forza e le qualità nell’uno contro uno. Può ancora crescere tanto, le posizioni cambiano ma è un ragazzo molto intelligente e disponibile. Abbiamo giocatori forti in quel ruolo lì, ma è meglio visti i tanti impegni che abbiamo”.

esultanza Milan

Pioli: “Kjaer dispiaciuto, ma è una roccia”

Su Diaz o Calhanoglu come come falso nove: “Utilizzo i giocatori dove possano esprimersi in maniera migliore. Loro sono due trequartisti, uno preferisce il centro destra, l’altro il centro sinistra. Poi tante volte giochiamo col falso nueve, spesso anche quando gioca Ibra. L’importante è che due giocatori diano soluzioni fra le linee e altri in profondità”.

Sul quarto posto: “Se firmerei? Mi associo alla risposta di Bonera”.

Sulla partita con il Celtic: “Noi siamo stati bravi nel portare via sempre qualcosa per la nostra crescita da ogni partita. Giovedì – ha dichiarato Pioli – abbiamo pagato qualcosa, non bisogna avere cali di tensione, ma allo stesso tempo puoi andare sotto nel risultato e recuperare con l’atteggiamento”.

Sugli infortunati: “Sicuramente Ibra, Leao e Kjaer non saranno disponibili domani. Kjaer va rivalutato tra una settimana, così avremo le idee chiare. Il ragazzo è sereno e dispiaciuto, ma è una roccia, voleva essere sempre presente”.

Su Musacchio: “È vicino al rientro, ha avuto un infortunio molto lungo, pericoloso e importante. Si sta avvicinando per tornare tra i disponibili”.

Su Theo Hernandez: “Vedo un giocatore sempre più attento e concentrato, con approcci giusti. Sta crescendo, ha delle qualità tecniche e fisiche importanti, deve continuare questo percorso di crescita. Quasi tutti i giocatori del Milan possono ancora ottenere miglioramenti importanti, Theo è uno di quelli”.

Sul suo Milan: “Sono sempre stato convinto delle qualità dei giocatori, speri sempre di ottenere il massimo. Purtroppo non abbiamo ancora vinto niente e c’è ancora tanto da fare. Siamo un gruppo volenteroso e vogliamo essere ambiziosi. La squadra sta bene fisicamente e mentalmente, lo stiamo dimostrando. Sentiamo la fatica come tutti ma la squadra corre e sta bene in campo, questo aiuta anche durante le partite”.

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Milanello

ultimo aggiornamento: 05-12-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calabria: “Orgoglioso delle 100 presenze in Serie A”

Milan, Kjaer fuori (almeno) due settimane