Le parole dell’allenatore milanista in vista della seconda gara di campionato contro lo Spezia.

Serie A, Milan-Spezia: alla vigilia del match in programma a San Siro, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato in conferenza stampa.

Sul compleanno di Ibra: “Ci siamo sentiti, gli ho fatto gli auguri. Sta bene, gli dispiace passare una giornata così senza la sua famiglia”.

Sulla gara col Rio Ave: “Era un obiettivo troppo importante per noi. Stavamo controllando la gara poi si è fatta difficile. Pensiamo al presente e cerchiamo di costruire un futuro positivo. È da queste situazioni che si esce più maturi, siamo usciti più forti e pronti per i prossimi impegni”.

Sulla condizione della squadra: “Non ci si ferma se si è stanchi – ha affermato Pioli – il nostro percorso è lungo, dovremo abituarci. A qualche giocatore ho chiesto uno sforzo importante, valuterò bene oggi. Dal punto di vista mentale e fisico, quella con il Rio Ave è stata una gara molto dispendiosa. Dobbiamo abituarci alle rotazioni, l’intensità mentale non deve mai mancare. Domani è una partita difficile, lo Spezia ha vinto ad Udine e arriverà con grande entusiasmo”.

Su Colombo titolare domani: “Ci sono delle possibilità da valutare bene, anche per poter cambiare le carte in tavola dalla panchina”.

Su Hauge in campo già con lo Spezia: “Potrebbe, lo abbiamo conosciuto ieri. A livello fisico sta bene, probabilmente sta meglio di noi, è altrettanto vero che dovrà capire alcune situazioni. Sarà convocato, poi vedremo”.

Su Tonali: “Sandro è un giocatore sul quale punto, non è solo un giovane di prospettiva ma un titolare del Milan”.

Sulle condizioni di Kessie: “Lo vedrò oggi, ha avuto un leggero infortunio. È uno di quelli che ha tirato la carretta tanto, vedremo”.

Su Diogo Dalot: “Se arriverà ne parleremo – ha dichiarato Pioli – Il centrale? Stiamo facendo un lavoro unito sia in campo che fuori, manca ancora qualche giorno, poi vedremo”.

Su Maldini punta col Rio Ave: “Pensavo di non dare punti di riferimento ai due centrali del Rio Ave, qualche volta ci siamo riusciti bene altre meno. Per domani vedremo quale caratteristiche ci serviranno”.

Jens Petter Hauge
Nella foto: Jens Petter Hauge

Pioli: “Hauge ha qualità, ma diamogli tempo”

Su Hauge esternod estro: “Ho parlato con lui ieri, avevo visionato più partite. Ha giocato prevalentemente a sinistra, ha fatto qualche gara a destra, valuteremo dove schierarlo. È un giovane con delle belle qualità, ci dà più soluzioni. Arriva da un campionato diverso, ci sarà tempo per inserirsi: diamogli tempo ma potrà darci delle soddisfazioni”.

Su Castillejo: “Sa che deve recuperare la miglior condizione possibile – ha osservato Stefano Pioli – quando lo farà saprà darci un contributo importante”.

Sulla stanchezza della squadra: “Domani dobbiamo fare un’ottima gara sul piano tecnico, giovedì non ci siamo riusciti sempre. I ragazzi non mi sono sembrati stanchi: siamo andati sotto e abbiamo recuperato la gara al 121esimo. La condizione mentale e fisica è buona, non siamo al 100% ma lo saremo tra poco. Arriva la sosta, ci auguriamo che tutti quelli che andranno in Nazionale torneranno in salute”.

Su Leao: “È tornato da una settimana, senza problematiche gli avrei concesso più tempo, ma non può essere al 100%. Deve crescere e lavorare tanto fisicamente, non ha fatto niente per due mesi, ma per le sue qualità è importante per la squadra”.

Su Brahim Diaz: “Ci dà più soluzioni, può migliorare nel posizionarsi tra le linee ed attaccare l’area”.

Sulla squadra a disposizione dopo la sosta: “La società sta facendo di tutto per migliorare il livello della squadra, dopo la sosta mi auguro di recuperare chi è fuori per infortunio e mi auguro di trovare più giocatori possibili da metà ottobre: c’è bisogno, ci aspetta una stagione motivante e complicata. Dobbiamo tener duro e cercare di far bene anche domani”.

TAG:
Milanello slider Stefano Pioli

ultimo aggiornamento: 03-10-2020


Milan, è fatta per Diogo Dalot: è in arrivo a Milano

Niente Milan per Bakayoko: è a un passo dal Napoli