Le parole del tecnico del Milan alla vigilia della gara di campionato contro la Juve di Andrea Pirlo.

Serie A, Juventus-Milan: alla vigilia del match in programma all’Allianz Stadium di Torino, valido per la 35esima giornata di campionato, mister Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

Sulla gara: “Domani sera sarà utile tutto il percorso che abbiamo fatto. Tutte le cose positive, tutte le difficoltà passate. Giocare da squadra matura e capire come interpretare la partita saranno caratteristiche fondamentali”.

Se sarà una sorta di finale: “È la partita più stimolante e affascinante, credo di sì. I sogni sono belli solo se si realizzano. L’abbiamo preparata con la nostra strategia – ha affermato Pioli – come tutte le partite. Essendo così importante l’abbiamo preparata nel miglior modo possibile”.

Sull’importanza di questa sfida: “Chi vince ha grandi possibilità di andare in Champions, ma non sarà finita domani sera. Ci sono tante altre partite. Avremo uno scontro diretto anche con l’Atalanta e questo ci rende padroni del nostro destino. Il calendario è questo, è strano trovare un turno infrasettimanale a due settimane dalla fine del campionato, ma dobbiamo pensare solo alla gara di domani. Vincere con la Juventus sarebbe un risultato straordinario. Ci saranno difficoltà, sono forti ma dovremo dimostrare le nostre qualità nei 90 minuti”.

Su Ibrahimovic: “L’importanza di Zlatan è evidente, ma le vittorie arrivano per l’interpretazione delle gare da parte di tutta la squadra. Siamo la formazione che tira di più da fuori area ma che segna di meno. Dovremo sfruttare meglio le nostre occasioni ed essere più compatti nella fase di non possesso. È chiaro poi che Ibra ci potrà dare una grande mano”.

Sul confronto tra Donnarumma e gli ultrà: “In questo momento tutto il Milan e i giocatori hanno un solo obiettivo, ovvero l’interesse del Milan e non l’interesse personale. Non ho dubbi sulla professionalità dei miei calciatori. Non abbiamo un gruppo di lavativi ma di giocatori che sudano questa maglia fino alla fine. Del futuro non c’è certezza, ma siamo concentrati solo sulla partita di domani e sul campionato”.

Ancora su Gigio: “Io ci ho parlato, come con tutti i compagni, e abbiamo parlato della gara di domani. Abbiamo parlato della strategia per domani. Lui e i suoi compagni sono concentrati per la partita con la Juve”.

Se il Milan ha ancora benzina: “Assolutamente sì. È più importante l’aspetto mentale. Speravamo di essere qui, gli stimoli sono al massimo. Abbiamo l’energia per portare a termine questo campionato”. 

Pioli e Ibrahimovic

Pioli: “Vogliamo battere il tabù Stadium”

Su Brahim Diaz titolare: “Ibrahimovic non sarà da solo nella manovra offensiva. Non servono tanti attaccanti per essere offensivi. La scelta dipenderà dalle caratteristiche dei calciatori che scenderanno in campo. L’importante è che i giocatori impensieriscano la difesa avversaria”.

Sul tabù Juventus Stadium: “Sappiamo di affrontare un avversario con grande qualità e con giocatori forti – ha dichiarato Stefano Pioli – ma crediamo nelle nostre capacità. Il Milan vuole battere questi tabù e possiamo riuscire, con intensità e qualità, a ottenere una prestazione importante”.

Sulla stagione del Milan: “Siamo partiti con un obiettivo, è chiaro che il girone d’andata è stato entusiasmante e poi abbiamo avuto un calo, un po’ di infortuni e siamo arrivati fino a qui. L’importante, però, è la prestazione di domani e dobbiamo pensare a fare bene”.

Sui punti di forza della Juventus: “Dovremo limitare le loro qualità quando avranno la palla, ed essere bravi noi quando avremo il possesso. La Juveha grandi giocatori e dovremo cercare di coprire gli errori dei compagni. Meno duelli difensivi avremo, meglio sarà”.

Sul modo di giocare del Milan: “In certe situazioni non dipende dall’avversario ma da noi, se vuoi fare un calcio efficace bisogna muovere velocemente la palla. Domani dobbiamo gestire bene la gara, cercare di essere imprevedibili, mi piacciono i giocatori che non danno punti di riferimento, e in una difesa ben piazzata se ci muoviamo tanto possiamo avere qualche soluzione in più”.

Ancora sul match di domani: “Con un risultato positivo avremmo ancora più fiducia per il nostro obiettivo. Ho visto una squadra consapevole. Non so se sarà determinante per il futuro, ma è determinante per il nostro movimento, per ciò che sogniamo di raggiungere e per i livelli che vogliamo ottenere. È una gara che ci darebbe ancora più fiducia in caso di vittoria, e ne siamo consapevoli. Ho visto una squadra preparata mentalmente”. 

Sulla rosa finalmente al completo: “È molto importante – ha confermato mister Pioli – per la strategia iniziale e per i piani di riparazione. Averli tutti a disposizione è molto positivo”. 

Sulla pressione di non aver mai vinto allo Stadium: “Le pressioni sono su entrambe le squadre, ma noi le abbiamo volute queste pressioni aumentando le aspettative, abbiamo il piglio giusto per giocare queste partite”. 

Se servirà lo spirito visto il Rio Ave: “Sì, dovrà essere cosi, perché quella sera volevamo a tutti i costi ottenere l’obiettivo e domani può essere la partita della svolta”. 

TAG:
Juventus-Milan slider Stefano Pioli

ultimo aggiornamento: 08-05-2021


Sky – Da Milanello: Brahim Diaz verso una maglia da titolare

Milan, a Torino come contro il Rio Ave: è la gara della svolta