Milan, passo indietro con la Spal: pareggio deludente

Il solito (incurabile!) Milan: il passo indietro è servito

Esame fallito: il Milan non va oltre il pareggio contro la SPAL. Solo un autogol nel finale evita ai rossoneri la clamorosa sconfitta.

Il solito, incurabile Milan. I rossoneri, dopo aver tenuto testa alla Juventus in Coppa Italia e superato con personalità Lecce e Roma, inciampano sul campo dell’ultima in classifica, la SPAL di Gigi Di Biagio. C’è da dire che ai padroni di casa gira tutto bene, perlomeno fino agli ultimi istanti del match. Due tiri, due gol, uno dei quali – quello di Floccari – strepitoso: i biancazzurri chiudono il primo tempo sul doppio vantaggio ma con un uomo in meno (D’Alessandro si fa cacciare per un fallaccio su Theo Hernandez).

Davide Calabria Milan

La squadra di Pioli ci prova, insiste, colleziona calci d’angolo e tiri in porta, ma non sfonda, vuoi per la bravura di Letica, estremo difensore della SPAL, vuoi per la scarsa qualità generale (tanti, troppi errori tecnici). Leao riporta in gioco i suoi, poi Vicari regala il pareggio al Milan allo scadere. Risultato giusto, ma che ovviamente non può soddisfare i rossoneri. Il passo indietro è evidente. E ora la strada si fa in salita: nelle prossime tre giornate, infatti, Romagnoli e compagni, infatti, dovranno affrontare Lazio, Juve e Napoli. In questo trittico terribile si decide tutto.

Aggiornato il: 02-07-2020