Pioli in conferenza stampa in vista di Milan-Juventus

Milan-Juventus, la conferenza stampa di Pioli

Ecco le dichiarazioni rilasciate dall’allenatore milanista in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Juventus.

In vista di Milan-Juventus, gara in programma martedì 7 luglio a San Siro (fischio d’inizio alle ore 21.45), il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato come di consueto in conferenza stampa. Ecco le sue parole.

Sulle motivazioni del gruppo: “Gli impegni ravvicinati portano via energia, ma gli stimoli ci porteranno a superare queste difficoltà. In cosa dovrà eccellere il Milan? In tutto, perché giochiamo contro i migliori: la Juve sta dimostrando da anni la propria supremazia”.

Su Calhanoglu: “Gli allenamenti di oggi e domani saranno decisivi – ha affermato Pioli – gli si era contratto il polpaccio a causa di un trauma. Mi auguro che possa essere disponibile”.

Sul Milan attuale: “In passato non abbiamo avuto la continuità e la precisione che stiamo avendo in queste partite. Stiamo riuscendo a mettere in campo tutto quello che prepariamo durante la settimana. So di avere una squadra di qualità, degli ottimi giocatori e tanti professionisti”.

Milan-Genoa Fiorentina-Milan Milan-Torino Milan-Juventus Inter-Milan derby Milan-Verona Brescia-Milan Milan-Udinese Zlatan Ibrahimovic Milan-Udinese Massimiliano Mirabelli

Pioli: “Ibra il più forte che abbia mai allenato”

Su Ibrahimovic: “Mi auguro che possa salire il minutaggio e il suo livello di prestazione. L’ultima partita l’aveva giocata l’8 marzo, a Ferrara gli ultimi 20 minuti è stata una gara particolare. È il giocatore più forte dal punto di vista mentale e della presenza in campo che abbia mai allenato. Lo avvertono sia i suoi avversari che i suoi compagni”.

Su Kessie: “È un giocatore molto importante, credo che abbia le qualità per fare prestazioni di livello come quella fatta a Roma. Mi aspetto che abbia continuità come sta facendo, deve essere un calciatore presente. Ci sta dando sicuramente un grande apporto e sta crescendo come condizione fisica. Sembra non faticare”.

Su Theo Hernandez: “Sta lavorando con continuità e attenzione in fase difensiva, significa che ha capito che può diventare uno dei terzini più forti del mondo se lavora sull’aspetto difensivo. Dovrà essere molto attento domani sera”.

Ismael Bennacer

Pioli: “Bennacer in crescita costante”

Sul Bennacer: “Ha caratteristiche importanti per la squadra. Credo abbia beneficiato molto di avere un compagno di reparto vicino. Lo vedo un po’ più lucido e concreto quando gioca in coppia con un altro giocatore. La sua crescita è costante e non potrà che migliorare ancora vista la sua costanza e il suo impegno”.

Su Saelemaekers: “Normale un periodo di adattamento per chi arriva da un altro campionato, deve continuare così”.

Su Rebic: “Credo che in questo momento il far sentire tutti importanti sia fondamentale. Che possa giocare dall’inizio o subentrare ancora lo vedremo domani, però questo atteggiamento è importante. Abbiamo accorciato in classifica, ma non siamo ancora contenti della nostra classifica. Abbiamo tutti l’obiettivo di dare il massimo fino alla fine. L’atteggiamento di Ante deve essere da esempio per tutta la squadra”.

Sul suo futuro: “Voglio solamente, a fine stagione, la soddisfazione di aver dato il massimo insieme ai miei giocatori in un club così importante. Credetemi, in questo momento non penso al 3 agosto. Per lo sforzo che abbiamo fatto tutti insieme, meritiamo di finire bene il campionato. Poi quelle che saranno le decisioni sul futuro le vedremo più avanti”.

Aggiornato il: 06-07-2020