I rossoneri dominano nel primo tempo, ma poi si spengono a inizio ripresa regalando il derby ai cugini. Inter-Milan finisce 4-2.

Da 0-2 a 4-2. Il Milan crolla nella ripresa, dopo aver dominato per tutto il primo tempo, e regala il derby all’Inter, che ottiene il massimo con il minimo sforzo. Ibrahimovic segna e fa segnare, si batte e si sbatte (e colpisce un palo nel finale), ma non può certo fare miracoli. Ancora una volta, sono emersi tutti i limiti di una squadra che non ha qualità né personalità. Ma stavolta fa male davvero. Pioli l’aveva preparata benissimo. L’Inter, nei primi quarantacinque minuti, soffre le pene dell’inferno, ma a inizio ripresa chiude subito all’angolo i cugini.

Stefano Pioli derby

È bastato poco, davvero poco per mandare in bambola i rossoneri. Prima Brozovic pesca il jolly dalla distanza, poi Vecino, un paio di minuti dopo, pareggia i conti, approfittando una dormita della retroguardia milanista. De Vrij completa la rimonta al 70esimo, mentre Lukaku – dopo il palo di Ibrahimovic che avrebbe potuto riscrivere nuovamente il derby – fissa il risultato sul definitivo 4-2. Una batosta tremenda per Romagnoli e compagni, che sprofondano nuovamente in classifica. Stavolta sarà dura riprendersi e risalire. Adesso bisogna comunque provare a riordinare le idee in vista della gara ci Coppa Italia contro la Juve. Un’altra montagna da scalare.

TAG:
derby Inter-Milan slider

ultimo aggiornamento: 09-02-2020


Derby, Maldini a Sky: “Ibrahimovic è un campione”

Ibrahimovic: “Primo tempo quasi perfetto, poi è caduto tutto”