Luca Serafini ha rivelato che una delegazione dei giocatori del Milan era pronta a recarsi dai Singer per chiedere la conferma di Pioli

Luca Serafini, intervenuto a Sky Sport 24, ha parlato dei mesi passati al Milan, quando il club di via Aldo Rossi pareva sul punto di rimescolare nuovamente le carte con Rangnick: “Sono stato molto critico con Elliott quando Boban e Maldini invece di avere supporti avevano dei paletti. Loro non volevano Messi e Aguero, ma un paio di vecchi bucanieri insieme alla scolaresca. Finalmente hanno rotto il ghiaccio, ma lo dicevano anche Gattuso e Leonardo”.

Stefano Pioli
Stefano Pioli

“La svolta epocale è stata quella di rinunciare alla rivoluzione Rangnick, si sono resi conto che l’alchimia era formata dal triangolo Maldini, Pioli, Ibrahimovic – ha continuato Serafini -. La squadra era pronta a mandare una rappresentanza dalla famiglia Singer, ma loro hanno fatto un passo indietro prima che questo avvenisse. Maldini e Massara, grazie anche allo scouting, stanno davvero sbagliando pochissimo. Hanno preso giocatori tutti funzionali e dentro a questo processo”.

TAG:
Luca Serafini Milan Milanello

ultimo aggiornamento: 12-03-2021


Milan: stessi punti con e senza Ibrahimovic

Mercato: il Milan punta su Dani Ceballos