Scaroni: "Discutibile assegnare la Coppa Italia in tre giorni"

Scaroni: “Discutibile assegnare la Coppa Italia in tre giorni”

“E con le squadre ferme da oltre tre mesi”, ha aggiunto il presidente rossonero Paolo Scaroni ai microfoni dell’Ansa.

“Comprendiamo il valore di poter offrire a tutti gli appassionati partite di qualità dopo mesi di lockdown, ma, sotto il profilo sportivo, troviamo discutibile assegnare un trofeo importante come la Coppa Italia con due partite in tre giorni e con le squadre in campo dopo oltre tre mesi di fermo”. Lo ha dichiarato all’ANSA il presidente del Milan, Paolo Scaroni, il quale ha esternato tutte le perplessità del club rossonero per la ripresa della stagione con il ritorno delle semifinali di coppa, che vedranno il Milan impegnato sul campo della Juventus (si parte dall’1-1- dell’andata).

Icardi Spalletti Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis

Soddisfatto, invece, il numero uno del Genoa, Enrico Preziosi: “Si riparte – ha dichiarato a Telelombardia – ed è giusto che si arrivi alla fine, anche per i meriti sportivi sul camp. Playoff? Facciamo anche un piano D, un piano E… In caso di stop non credo possa essere considerato un giocatore di legno e uno di sangue. Bisogna regolamentare l’eventuale stop. Non è vero che litighiamo sempre, ognuno ha una posizione diversa anche a seconda della classifica che occupa. È un fatto naturale. Io dico solamente che noi siamo una Lega con diverse sfaccettature. Mettere tutti insieme non è facile. Io sono sempre stato per giocare, in caso di stop però non trovo il senso di far giocare 10 squadre e altre 10 no”.

Aggiornato il: 29-05-2020