Lo svedese, alla vigilia della sfida col Sassuolo, non si è allenato con la squadra. La sensazione, comunque, è che alla fine Ibrahimovic giocherà.

Non è ancora certa la presenza in campo dal primo minuto di Ibrahimovic contro il Sassuolo. Lo svedese è a disposizione di Pioli, che lo ha convocato per la trasferta di Reggio Emilia, ma ieri non si è allenato con la squadra (Zlatan ha svolto un lavoro personalizzato in palestra) e potrebbe quindi partire dalla panchina.

Il suo impiego dall’inizio dipenderà da Stefano Pioli. Sarà l’allenatore, dunque, a decidere se schierare Ibrahimovic nella formazione titolare o se lasciarlo inizialmente in panchina. La sensazione è che alla fine Zlatan sarà regolarmente al suo posto, nel cuore dell’attacco rossonero. In caso contrario, Rebic agirà nel ruolo di prima punta, con Bonaventura inserito nel trio di trequartisti insieme a Saelemaekers e Calhanoglu.

Davide Calabria Milan

Per il resto, tutto confermato. L’unico dubbio è sul binario di destra, con Calabria in ballottaggio con il collega Andrea Conti. L’ex Primavera è in vantaggio e dovrebbe giocare nel quartetto di difesa, completato da Theo Hernandez (sul versante mancino), Romagnoli e Kjaer. In mezzo al campo, ovviamente, spazio a Bennacer e Kessié, giocatori imprescindibili per il Milan. In porta, come al solito, ci sarà Gigio Donnarumma.

TAG:
Sassuolo-Milan Serie A Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 21-07-2020


Donnarumma, 200 presenze in rossonero con vista sul rinnovo

Ibra al Monza? Galliani: “Grande legame, ma ingaggio fuori portata”