Salvini: "Il calcio dà lavoro a tante persone, non è solo Ibra o CR7"

Salvini: “Il calcio dà lavoro a tante persone, non è solo Ibra o CR7”

Le parole del leader della Lega, Matteo Salvini: “Il calcio sono migliaia e migliaia di stipendi da ottocento o mille euro al mese”.

Ai microfoni di Sky Tg24, Matteo Salvini ha parlato anche della ripresa del campionato di calcio. “Sarebbe sicuramente un segnale di ripartenza – ha dichiarato il leader della Lega – ma soprattutto è un settore che dà lavoro a centomila persone. Il calcio non è solo Cristiano Ronaldo o Ibrahimovic, il calcio sono migliaia e migliaia di stipendi da ottocento o mille euro al mese. È chiaro che l’intero settore dello sport, se ha delle regole chiare su come ripartire ed è in grado di rispettarle, riparte, mentre chi non è in grado di rispettarle non riparte”.

Krunic Nicchi Cellino Spadafora San Siro Milan Genoa CONI

“Importante è che, a livello di Stato e di Governo, non ci siano dei pregiudizi: tutti sì tranne che lo sport o tranne il calcio. Ci sono migliaia di lavoratori che aspettano di essere trattati come tutti gli altri – ha affermato Matteo Salvini – mi auguro che si ritorni alla normalità il prima possibile, nel rispetto delle regole in tutela della vita e della salute prima di tutto”. Non c’è ancora una data certa sulla ripresa dei campionati nel nostro Paese, ma le squadre hanno ripreso gli allenamenti, anche se, per il momento, solo individuali.

Aggiornato il: 06-05-2020