Saelemaekers, discreta la prima: corsa e personalità

Saelemaekers, discreta la prima: corsa e personalità

Debutto in rossonero per il belga Alexis Saelemaekers: mister Stefano Pioli lo ha gettato dubito nella mischia nella gara contro il Verona al posto di Calabria.

Tredici minuti più recupero. Entrato in campo al minuto settantasette, il neo centrocampista rossonero, Alexis Saelemaekers, ha fatto il suo esordio con il Milan nella gara contro l’Hellas Verona. Poco più di un quarto d’ora di gioco (extra-time compreso) per mettersi in mostra: il belga ha alternato cose buone ad altre decisamente rivedibili. Un paio di cross fuori misura, una conclusione col mancino sparata in Curva Sud e alcuni spunti palla al piede davvero niente male.

Alexis Saelemaekers Milan
Alexis Saelemaekers Milan

La stoffa c’è, così come la personalità. L’ex giocatore dell’Anderlecht si è presentato a San Siro con il piglio giusto, senza paura né tentennamenti, giocando a testa alta nei minuti caldi del match. Tra l’altro in un ruolo (il terzino) sì nelle sue corde ma non così tanto. Alexis Saelemaekers, infatti, ha cominciato la sua carriera proprio in quella posizione, ma negli anni è avanzato fino a diventare un’ala destra o un esterno offensivo (da tridente, tanto per intenderci). Domani, alle 12.30, è in programma la presentazione ufficiale del classe ’99, il quale risponderà alle domande dei giornalisti che interverranno.

Aggiornato il: 03-02-2020