Non solo: l’agente di Donnarumma vorrebbe per il suo assistito un prolungamento di uno o due anni al massimo. Le parti sono lontanissime.

La strada che porta al rinnovo di Donnarumma sembra essere in salita. Come riporta La Gazzetta dello Sport, Mino Raiola ha chiesto per il suo assistito un ingaggio da 10 milioni di euro all’anno. L’obiettivo del manager, infatti, è quello di far diventare Gigio uno dei portieri più pagati al mondo.

Mino Raiola Dumfries
Nella foto: Mino Raiola

Il Milan, dal canto suo, ha messo sul piatto un contratto fino al 2026 da 7.5 milioni netti a stagione, cifra che al momento non soddisfa Raiola. L’agente di Donnarumma, inoltre, non è d’accordo sulla durata del nuovo accordo: a Raiola, infatti, basterebbe un prolungamento di uno o due anni al massimo, così da potersi guardare intorno la prossima estate.

I vertici di via Aldo Rossi sono disposti a venire incontro al procuratore del giovane estremo difensore milanista e potrebbero dare l’ok per un’intesa fino al 2024. C’è poi il discorso legato alla clausola rescissoria che lo stesso Raiola vorrebbe inserire nel nuovo contratto. Insomma, i nodi ancora da sciogliere sono veramente tanti.

TAG:
calciomercato Donnarumma rassegna stampa slider

ultimo aggiornamento: 12-02-2021


Milan, Amadeus su Ibra “Io e Fiorello siamo interisti: lui lo sa”

Milan in pressing su Belotti: la situazione