Donnarumma-Milan, si tratta: con Raiola c'è distanza su tutto

Rinnovo Donnarumma: tra Milan e Raiola c’è distanza su tutto

Dallo stipendio di Gigio alla durata del contratto, passando per la clausola rescissoria. Non sarà facile convincere Raiola sul rinnovo di Donnarumma.

La parola che riassume alla perfezione la situazione relativa al rinnovo di Gianluigi Donnarumma è “distanza”. Al momento, infatti, come riporta La Gazzetta dello Sport, le parti sono lontanissime. C’è discordanza su tutto: sul nuovo ingaggio, sulla durata del nuovo contratto e sull’inserimento di una clausola rescissoria.

Stando a quanto riferito dal noto quotidiano sportivo “in rosa”, la richiesta di Mino Raiola per lo stipendio di Gigio sarebbe di 10 milioni di euro netti a stagione, cifra insostenibile per le casse di via Aldo Rossi. La volontà del giovane portiere di restare al Milan fa ben sperare, ma non è sufficiente. Perché i dirigenti rossoneri dovranno giocoforza venire incontro alle esigenze dell’entourage del ragazzo.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Tra i mille ostacoli di questa lunga sfida al rinnovo, avrà senza dubbio un peso rilevante anche la questione clausola. Maldini e Massara sanno bene che la complessità della trattativa con Raiola potrebbe trovare un punto di incontro proprio con l’inserimento di una clausola rescissoria gradita al manger del giocatore, il quale, come detto, ha già ribadito la sua intenzione di proseguire l’avventura a Milanello.

Aggiornato il: 11-09-2020