Entro fine mese faccia a faccia decisivo tra l’a.d. rossonero e il manager di Donnarumma, il quale vuole restare al Milan ma solo con precise garanzie.

Sul Corriere della Sera si parla del futuro di Gianluigi Donnarumma. Il forte portiere del Milan – strepitoso anche nell’ultima gara di Coppa Italia contro la Juventus – ha il contratto in scadenza nel 2021, quindi il rischio di perderlo a costo zero tra un anno c’è tutto. E sarebbe un autogol clamoroso, sottolinea il noto quotidiano.

Mino Raiola
Nella foto: Mino Raiola

Stando all’indiscrezione, entro fine mese l’amministratore delegato rossonero, Ivan Gazidis, incontrerà il rappresentante di Gigio, il noto manager Mino Raiola, per fare il punto della situazione. Trovare un accordo non sarà semplice, ma i vertici di via Aldo Rossi avrebbero un preciso piano in mente: proporre al ragazzo uno stipendio base sui 5-5.5 milioni di euro, con l’aggiunta di bonus che gli consentano di pareggiare facilmente – e poi superare – l’attuale ingaggio da 6 milioni.

Donnarumma non ha mai nascosto la sua voglia di restare al Milan, ma ovviamente chiederà garanzie tecniche ed economiche. A dare una mano ai rossoneri potrebbe però essere la svalutazione dei cartellini causata dalla crisi post-Covid (in altre parole, questo è il momento peggiore per vendere). A Elliott e allo stesso Gigio potrebbe convenire un rinnovo a medio termine (magari di due o tre anni) con la promessa di riaprire la questione la prossima estate.

TAG:
calciomercato Donnarumma Ivan Gazidis Mino Raiola slider

ultimo aggiornamento: 14-06-2020


Ibra vuole giocare a Lecce: in settimana nuovo controllo

Leao, un’entrata che non scuote il Milan