I rossoneri proveranno a prolungare il contratto di Donnarumma, ma se la trattativa non dovesse andare a buon fine potrebbero affidarsi a Reina e al giovane Plizzari.

Il rinnovo di Gianluigi Donnarumma è una delle priorità del Milan. Come riporta La Gazzetta dello Sport, i rossoneri proveranno a convincere Gigio a restare, ma non gli proporranno un aumento di stipendio (attualmente il portiere guadagna 6 milioni di euro netti all’anno). Una cosa è certa: i vertici di via Aldo Rossi non lo lasceranno partire a costo zero nel 2021. Questo è da escludere, perché sarebbe un autogol clamoroso a livello economico e di immagine.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Ma bisogna trovare un accordo e non sarà semplice. La prima mossa, dopo la ripresa delle attività, spetterà proprio al Milan. Gigio Donnarumma ama i colori rossoneri e ha già manifestato la sua volontà di restare a Milanello, ma per invogliarlo, più che i soldi, serve un progetto convincente. In altre parole: idee e ambizioni. L’a.d. Ivan Gazidis ci proverà, ma bisogna tenere in considerazione anche alla possibilità che alla fine il ragazzo decida di lasciare la società milanista.

Il Milan dovrà essere pronto ad altre soluzioni. Stando sempre a quanto riferito dalla Gazzetta, i dirigenti rossoneri potrebbero optare per una soluzione interna: Pepe Reina potrebbe diventare il portiere titolare, con il giovane Alessandro Plizzari suo vice. Il bosniaco Begovic, invece, arrivato in prestito a gennaio, è destinato a tornare in Inghilterra.

TAG:
Donnarumma Plizzari Reina

ultimo aggiornamento: 07-05-2020


Bollettino Coronavirus: 214.457 casi totali, 29.684 morti, 93.245 guariti

Sportiello batte il virus: è guarito dal Covid-19