Rebic, una leggerezza che non intacca la stima del club

Rebic, una leggerezza che non intacca la stima

Il croato ha commesso un grave errore nel match con la Juve, ma puntare il dito non serve. Anche perché il Milan, nelle prossime partite, avrà bisogno di Rebic.

Non sarà un’espulsione – per quanto folle e insensata – a intaccare la considerazione che il Milan ha nei confronti di Rebic. Ha sbagliato, su questo non di discute, ma una leggerezza può anche essere perdonata. Perché il croato, nei mesi scorsi, ha dimostrato di poter essere un valore aggiunto, un elemento importante della rosa rossonera.

Jovic Ante Rebic Juventus-Milan

Con ogni probabilità, come evidenzia La Gazzetta dello Sport, a tradire Rebic è stata l’eccessiva pressione. Stefano Pioli si aspettava molto dal suo attaccante, bomber stagionale del Milan, il quale non ha ricambiato la fiducia del tecnico. Ora i rossoneri possono soltanto sperare che il calciatore si riprenda in fretta. Perché la squadra, visto l’infortunio di Ibrahimovic, ha bisogno di lui là davanti (anche ieri Leao ha dimostrato di non essere affidabile). Rebic ha personalità ed è in grado di tirarsi su in fretta, anche se la botta è stata forte. Già contro il Lecce, alla ripresa del campionato, Ante dovrà dimostrare il suo carattere e puntare dritto al riscatto. Pioli è pronto a scommettere nuovamente sul croato. Perché una leggerezza, come detto, può anche essere perdonata.

Aggiornato il: 13-06-2020