Seguici su

Notizie

Rebic: “Non volevo lasciare il Milan senza avere un’occasione”

Rebic Milan-Juventus

Lunga intervista di Ante Rebic a SportWeek: “C’è bisogno di Ibrahimovic, Boban decisivo nel mio approdo al Milan. E su Rangnick…”.

“So quali sono le mie qualità: sono fisicamente forte, veloce, gioco con entrambi i piedi. E poi sono forte nella testa”. Lo ha dichiarato Ante Rebic ai microfoni di SportWeek, settimanale allegato alla Gazzetta dello Sport. Nel corso dell’intervista, l’attaccante croato ha raccontato alcuni episodi legati alla recente partita contro la Juventus: “A un certo punto ho detto qualcosa a Higuain. Non mi piacciono quelli come lui che, grandi e grossi, a ogni contatto restano a terra per tre minuti. Idem Bernardeschi. Lo stesso era successo con la Spal. Anche Ibra prende un sacco di botte ma si rialza subito e senza un lamento. altri piangono troppo. Insomma, dico qualcosa a Higuain e Szczesny mi fa: “Perdi 2-0, non fare il fenomeno”. Non gli rispondo. Normalmente avrei replicato, perché un’altra cosa che non mi piace è quando mi sottovalutano. Ma stavolta non ho aperto bocca. A Szczesny ho risposto in un altro modo (col gol del 4-2). Questa è la mia forza nella testa: chi mi attacca, mi carica”.

Rebic conosce bene Ralf Rangnick, futuro tecnico e manager del Milan: “Avevo fatto bene al mondiale in Brasile – ha raccontato il giocatore – così lui, che era a capo della divisione calcistica della Red Bull, chiama il mio procuratore e gli dice che mi vuole. Viene apposta a Firenze: “Benvenuto alla Red Bull. Scegli: vuoi giocare nel Salisburgo o nel Lipsia?”. Scelgo il Lipsia: era nella seconda divisione, ma il progetto che mi illustro Rangnick era importante, e i fatti gli hanno dato ragione. Però anche lì gioco poco perché l’allenatore, Alexander Zorniger, aveva un suo gruppo di giocatori fidati nel quale non c’era spazio per i nuovi”.

Una domanda anche sull’ex compagno di squadra Luka Jovic, oggi obiettivi di mercato dei rossoneri: “Se è da Milan? Non posso dirlo, non ha ancora firmato. Ma non è per caso se è andato al Real Madrid. Le cose non gli sono andate bene perché ha avuto troppi infortuni, non so poi cosa sia successo nella sua testa e adesso lì hanno un’immagine di lui che non è quella reale. Jovic deve concentrarsi solo sul calcio, perché è forte davvero”.

Per quanto riguarda il suo “ruolo preferito”, Rebic ha affermato: “Giocare con uno come Ibra, che prende la palla di testa e mi apre spazi. L’anno scorso all’Eintracht abbiamo fatto bene perché io attaccavo la profondità, Jovic faceva gol e Haller vinceva tutti i duelli aerei. Io sapevo che Haller l’avrebbe presa di testa e mi buttavo dentro. Così succede oggi con Ibra”.

Bergomi Dani Olmo Xhaka Elneny Rebic Zvonimir Boban Todibo Keita Balde

Nella scelta di Ante di lasciare l’Eintracht per approdare al Milan è stato importante Zvonimir Boban“Sì, è stato decisivo. Mi ha chiamato anche dopo la Juve. Era contento che stessi dimostrando che aveva fatto bene a prendermi”.

La prima parte della sua avventura rossonera è stata deludente: “Con Giampaolo non ho mai parlato. Quando a gennaio sono andato a Francoforte per vendere la mia casa e i giornali invece hanno scritto che tornavo all’Eintracht, ho detto: “Voglio fare quattro-cinque partite di fila al Milan. Se le giocherò male, vorrà dire che questo non è il mio livello e sarò il primo a dire che non posso rimanere”. Non volevo andar via senza avere un’occasione. Quando questa è arrivata, l’ho presa”.

Si parla anche dei problemi Milan“Negli ultimi anni è cambiata più volte la proprietà, sono cambiati gli allenatori… La squadra ha fatto fatica. I primi tre-quattro mesi di questa stagione erano iniziati male come al solito, adesso però abbiamo preso la strada giusta e dobbiamo continuare, perché abbiamo qualità. Tutti i giocatori che sono qui hanno fatto benissimo dove giocavano prima, avevano solo bisogno di un po’ di pace, di fiducia. Da gennaio giochiamo molto meglio di prima, ci conosciamo di più. Oggi so come di muove Castillejo, come mi da la palla Bennacer… Io conosco meglio i miei compagni e loro conoscono meglio me. E in dieci giorni abbiamo battuto Roma, Lazio e Juve”.

Una considerazione su Zlatan Ibrahimovic, che al termine della stagione potrebbe lasciare il Milan: “C’è bisogno di lui – ha osservato Rebic – Ibra è un leader. Prima della Juve ci diceva: “Farò vedere agli juventini come si gioca al calcio”. Era il suo modo per caricarci. Anche Begovic, Kjaer… Giocatori maturi che sanno come calmarti o spronarti. Ibra ha portato tanto a tutti. Però, quando lui dice qualcosa, molti stanno zitti. Se invece io non la penso come lui, glielo dicoSe resterei al Milan? L’ho già detto: sì”.


Prodotti ufficiali AC Milan,
per i veri tifosi del diavolo rossonero!

Guarda le offerte

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP


Primo Chef App


Leggi anche

esultanza gol Torino-Milan esultanza gol Torino-Milan
Calciomercato9 ore ago

Mercato Milan: il terzino rossonero può finire in Francia

Mentre continuano le manovre del Milan per arrivare al difensore e centrocampista, un giocatore rossonero potrebbe uscire. Mentre il Milan...

Calciomercato9 ore ago

GdS: il Nottingham Forest vuole il giocatore del Milan

Il periodo in prestito di Tiemoue Bakayoko al Milan potrebbe terminare poiché un club della Premier League sta mostrando interesse...

Milan premiazione campionato 2022 Milan premiazione campionato 2022
Notizie9 ore ago

CorSera: il principale punto di forza del Milan nel 2022-23 rispetto ai rivali

Il Milan ancora una volta non è il favorito dei bookmaker per vincere il titolo in vista della nuova stagione,...

Paolo Maldini Paolo Maldini
Calciomercato9 ore ago

Mercato Milan: la pista per il difensore si raffredda, per ora

Il nome di Evan N’Dicka dell’Eintracht Francoforte sembra al momento raffreddarsi per il Milan, anche se sembra che i rossoneri...

Icardi Spalletti Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis Icardi Spalletti Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis
Notizie10 ore ago

Milan-Tomori: ecco quando arriverà la firma sul rinnovo

Gli incontri tra l’agente di Tomori e la dirigenza rossonera sono stati positivi, ecco quando potrebbe arrivare l’ufficialità. Secondo Calciomercato.com...

Cassano Sileri Gravina Spadafora Milan-Genoa Matteo Gabbia Sarri Milan-Juventus Antonio Conte Inter-Milan Saelemaekers Paquetà Matteo Gabbia Milan-Sampdoria Leao Cassano Milan Todibo Luka Jovic settore giovanile Ancelotti Milan-Sassuolo Shevchenko nuovo San Siro Kessié Mattia Caldara Ibrahimovic Cassano Sileri Gravina Spadafora Milan-Genoa Matteo Gabbia Sarri Milan-Juventus Antonio Conte Inter-Milan Saelemaekers Paquetà Matteo Gabbia Milan-Sampdoria Leao Cassano Milan Todibo Luka Jovic settore giovanile Ancelotti Milan-Sassuolo Shevchenko nuovo San Siro Kessié Mattia Caldara Ibrahimovic
Notizie10 ore ago

Milan-Udinese, Sottil: “A San Siro ce la giocheremo”

Il tecnico dell’Udinese, prossimo avversario del Milan, Andrea Sottil ha parlato alla vigilia della sfida contro i rossoneri in campionato....

palloni Serie A palloni Serie A
Notizie10 ore ago

Serie A: le controanalisi confermano la positività al doping del giocatore

Il giocatore è risultato positivo al doping anche alle controanalisi, ora si attendono sviluppi. José Palomino, difensore dell’Atalanta è risultato...

Massara, Maldini e Gazidis Massara, Maldini e Gazidis
Calciomercato10 ore ago

Mercato Milan: il centrocampista può essere acquistato per 7 milioni, può chiudere

Il Milan crede che Raphael Onyedika sia l’uomo giusto per completare il reparto di centrocampo e un accordo può essere...

Sandro Tonali Sandro Tonali
Notizie11 ore ago

Milan, Tonali: “Arrivato al Milan al momento giusto. Pronostici? Non li guardiamo”

Sandro Tonali ha insistito sul fatto che lui e i suoi compagni di squadra del Milan non si preoccupano dei...

calcio pallone calcio pallone
Calciomercato11 ore ago

Mercato Milan: un difensore subito, l’altro a parametro zero anno prossimo

È probabile che il Milan cerchi di acquistare Evan N’Dicka dell’Eintracht Francoforte, fra un anno a parametro zero. Il giornale...

Charles De Ketelaere Charles De Ketelaere
Notizie11 ore ago

GdS: De Ketelaere si prepara ad assaporare un San Siro pieno, i suoi primi dieci giorni a Milano

Charles De Ketelaere è in Italia da poco più di una settimana ma non vede l’ora di esordire in Serie...

Ante Rebic Ante Rebic
Notizie11 ore ago

Milan-Udinese: Giroud e Origi recuperano ma Rebic partirà dall’inizio

Una buona notizia è arrivata dall’ultimo allenamento del Milan in vista della partita contro l’Udinese a San Siro, tornano Origi...


   Guarda Video

Più letti