Cinque gol e un assist: da oggetto misterioso Ante Rebic è diventato un punto di forza del Milan. Ora bisogna trattenerlo.

Ante Rebic è l’uomo copertina di questo Milan. Più di Ibrahimovic, più di qualunque altro rossonero. Nessuno, infatti, ha fatto meglio del croato in questo primo mese e mezzo del 2020. Cinque gol (quasi sempre decisivi), tra campionato e Coppa Italia, un assist: l’attaccante classe ’93 si sta esaltando nel nuovo sistema di gioco adottato da Stefano Pioli.

derby Milan-Torino Ante Rebic Brescia-Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

“È tornato con più determinazione ed entusiasmo – ha dichiarato l’allenatore milanista al fischio finale di Milan-Juventusanche con più disponibilità. L’aver cambiato le posizioni in campo lo ha avvantaggiato. Adesso è in una condizione psicofisica incredibile. Sta diventando un giocatore importante per noi”. Insomma, da oggetto misterioso a punto di forza: Ante Rebic ha caratteristiche uniche nella rosa di Pioli. Può giocare da esterno d’attacco o da seconda punta, offrendo sempre lo stesso rendimento. Un vero e proprio jolly offensivo che la società di via Aldo Rossi farebbe bene a tenersi stretto. Ma bisognerà convincere l’Eintracht Francoforte, dato che l’accordo stipulato la scorsa estate prevede un semplice prestito per due stagioni. Si vedrà… Per il momento i tifosi rossoneri possono godersi le giocate del Nazionale croato, uno dei pilastri della squadra.

TAG:
Ante Rebic

ultimo aggiornamento: 14-02-2020


Milan, pari e polemiche. Ma che reazione dopo il derby

Milan, il 4-2-3-1 di Pioli funziona. E può essere la svolta