Ecco le dichiarazioni rilasciate da Ante Rebic, l’eroe di Milan-Udinese, ai microfoni del portale croato Sportske.

Assoluto protagonista nell’ultima vittoria del Milan contro l’Udinese, Ante Rebic ha rilasciato un’intervista al portale croato “Sportske”. Ecco le parole dell’attaccante rossonero: “La classifica non è quella che ci aspettavamo, ma le cose stanno migliorando. Abbiamo una squadra di qualità ma giovane, ci vorrà quindi del tempo. Tutti si allenano bene, sono ottimista. Sono arrivati giocatori esperti come Ibrahimovic, Begovic, e Kjaer e nelle ultime partite abbiamo fatto bene e abbiamo raggiunto i quarti di finale di Coppa Italia”.

A proposito dell’arrivo di Zlatan Ibrahimovic, ecco il pensiero di Rebic: “È uno dei migliori attaccanti nella storia del calcio. È sicuramente un rinforzo per noi, che possiamo beneficiare della sua esperienza e qualità. È un personaggio positivo, che porta la mentalità vincente nello spogliatoio. Parliamo spesso, è un ragazzo simpatico, che aiuta spesso i giocatori più giovani con i suoi consigli: è un onore giocare con lui”.

Una considerazione anche su Zvonimir Boban: “Parlo spesso con lui, solitamente dopo le partite. È sempre disponibile e crede in noi: questo è molto importante per la fiducia. Io non sono un “nove”, non sono mai stato un capocannoniere, ma ero uno dei giocatori più importanti nell’Eintracht. Penso di avere delle qualità apprezzate, non sono al Milan per caso. Ho giocato poco? Sono un professionista e faccio il mio lavoro con la massima dedizione, voglio dare sempre il massimo. È difficile aspettare, ma decide l’allenatore. Penso di aver fatto bene nell’ultima gara, ho segnato due gol importanti, così come avevo fatto bene in coppa”.

TAG:
Rebic slider Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 21-01-2020


Milan, Dani Olmo solo a determinate cifre

Piatek, una decisione entro pochi giorni: il Milan ha fretta