L'OMS avverte: "Covid come la Spagnola: occhio a seconda ondata"

L’OMS avverte: “Covid come la Spagnola: occhio a seconda ondata”

Le dichiarazioni a Rai 3 di Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’OMS: “Il virus si trasmette attraverso due dimensioni: vicinanza e durata della vicinanza”.

Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), è intervenuto durante la trasmissione “Agorà”, in onda su Rai 3. “L’epidemia – ha dichiarato – si sta comportando come avevamo ipotizzato. Il paragone è con Spagnola che si comportò esattamente come il Covid: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata”.

Coronavirus Manolo Gabbiadini

L’emergenza, dunque, non è ancora finita. Al momento, comunque, la situazione è sotto controllo e i recenti focolai scoppiati a Mondragone e a Bologna non preoccupano: “Tutto ampiamente atteso – ha affermato Guerra – entrambi i focolai sono stati identificati immediatamente e circoscritti, quindi il sistema messo in atto tiene. È inevitabile ci siano focolai in giro per l’Italia e per l’Europa”.

“Il virus si trasmette attraverso due dimensioni – ha aggiunto l’esponente dell’OMSvicinanza e durata della vicinanza. Passando vicino a una persona infetta non ci si contagia, mentre ci si infetta parlando a distanza ravvicinata per 20-30 secondi continui con una persona, o se questa tossisce e starnutisce. Gli asintomatici hanno sintomi talmente blandi che non contribuiscono in modo significativa alla trasmissione del virus, perché la carica virale è collegata, anche se in modo non lineare, alla gravità dei sintomi”.

Aggiornato il: 26-06-2020