“Giocare – ha dichiarato Rangnick – sarebbe importante non solo dal punto di vista finanziario per i club, ma anche dal punto di vista psicologico per tutta l’umanità”.

Il manager tedesco, Ralf Rangnick, accostato con grande insistenza al Milan, ha parlato della ripresa del campionato di calcio in Bundesliga. Secondo l’attuale Head of sport and development soccer del gruppo Red Bull, tornare a giocare nonostante il Coronavirus “invierebbe un grande segnale alla società”.

Krunic Nicchi Cellino Spadafora San Siro Milan Genoa CONI

“Sarebbe importante – ha affermato Rangnick ai microfoni di Swr Sport – non solo dal punto di vista finanziario per i club, ma anche dal punto di vista psicologico per tutta l’umanità”. La Bundesliga dovrebbe tornare in campo il prossimo 9 maggio: “Il calcio professionistico – ha osservato l’ex allenatore del Lipsia – ha un ruolo speciale, ma non rivendica un ruolo speciale. Non una sola persona sarà sottoposta a un tampone di meno perché la Bundesliga riprenderà”.

Per quanto riguarda il futuro di Rangnick, insistono le voci su un suo approdo al Milan. Le quotazioni del tedesco sono un po’ scese – mentre sono cresciute quelle di Stefano Pioli – ma resta comunque la primissima scelta di Gordon Singer e dell’amministratore delegato rossonero Ivan Gazidis. I contatti proseguono: il futuro della panchina milanista è ancora incerto.

TAG:
coronavirus Rangnick

ultimo aggiornamento: 26-04-2020


Bollettino Coronavirus: 197.675 casi totali, 26.644 morti, 64.928 guariti

Coronavirus, Conte: “Dal 4 maggio via alla Fase Due”. I dettagli