Rangnick prima opzione Milan: le alternative sono Marcelino e Emery

Milan, Rangnick prima opzione: le alternative sono Marcelino e Emery

I rossoneri proveranno a convincere Rangnick ad accettare la loro proposta. In caso contrario, ci sarebbero altri due profili attualmente al vaglio.

Ormai non è più un mistero: Ralf Rangnick è la prima scelta del Milan per la panchina. Secondo quanto riportato da Peppe Di Stefano, giornalista di Sky Sport, Stefano Pioli avrebbe poche possibilità di restare alla guida della squadra rossonera: “La nuova rivoluzione è iniziata dopo l’addio di Boban – ha dichiarato Di Stefano – vedremo cosa succederà con Maldini e Massara. Sulle decisione tecniche del futuro peseranno molto le opinioni di Almstadt e Moncada”, ovvero i due uomini di fiducia di Ivan Gazidis, che ovviamente è il punto di riferimento del fondo Elliott all’interno della società di via Aldo Rossi.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

Tornando alla panchina, il Milan, stando a quanto riferito sempre da Peppe Di Stefano, sarebbe “tornato a parlare con Rangnick”, che resta l’opzione principale per la prossima stagione. Ma i dirigenti rossoneri avrebbero pronte le alternative al manager tedesco, il quale non ha ancora dato una risposta definitiva. Sarebbero due i profili presenti sul taccuino di Gazidis: lo spagnolo Marcelino, ex tecnico di Villarreal e Valencia, e Unai Emery, esonerato lo scorso novembre dall’Arsenal, club a cui Gordon Singer è molto legato.

Aggiornato il: 09-04-2020