I rossoneri puntano con decisione sul tedesco Rangnick, ma il suo arrivo è ancora incerto. Sul taccuino anche Marcelino e Spalletti. E Pioli…

Secondo Tuttosport, il principale candidato alla panchina del Milan resta Ralf Rangnick. Il tedesco, però, nonostante un accordo di massima già raggiunto con i vertici di via Aldo Rossi, avrebbe delle perplessità. Ma se l’ex coach del Lipsia dovesse rifiutare, su chi punterebbe il club rossonero per la prossima stagione? Stando sempre a quanto riferito dal noto quotidiano sportivo, al vaglio ci sarebbero varie opzioni.

Spalletti Stefano Pioli derby Milan
Nella foto, il tecnico rossonero Stefano Pioli

Una, ovviamente, porta alla conferma di Stefano Pioli, il quale gode della stima della proprietà e dell’amministratore delegato Ivan Gazidis. Per l’allenatore emiliano sarà decisivo il finale di stagione e il piazzamento della squadra in campionato. Attenzione anche al profilo dello spagnolo Marcelino, un tecnico abituato a lavorare con i giovani e in grado di condurre il Valencia in Champions League e alla vittoria della Coppa del Re. Infine, occhio a Luciano Spalletti, che il Milan aveva corteggiato dopo l’esonero di Marco Giampaolo. Allenatori con caratteristiche diverse. Soprattutto, con curriculum e costi diversi. Una cosa è certa: ad oggi il futuro della panchina milanista è un rebus.

TAG:
Luciano Spalletti Marcelino Rangnick Stefano Pioli

ultimo aggiornamento: 21-03-2020


Rangnick riflette, il Milan è ottimista

Coronavirus, Capello: “Impossibile gestire una sosta del genere”