Il tedesco, con ogni probabilità, si soffermerà su centrocampo e attacco, mentre la difesa necessità giusto di qualche ritocco. Rangnick è già al lavoro.

Ralf Rangnick, l’uomo scelto da Elliott e Gazidis per guidare il nuovo corso rossonero, approfitterà del finale di stagione per seguire le partite del Milan e iniziare a valutare chi potrà essere utile al suo progetto e chi, invece, può essere messo sul mercato. Come riporta il quotidiano Tuttosport, il manager tedesco – da perfezionista qual è sempre stato – non vuole lasciare nulla al caso e quando approderà a Milanello vuole avere le idee chiare.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick

Anche perché avrà poco tempo a disposizione per impostare il suo lavoro. Il professore sta studiando il dossier Milan ormai da diversi mesi: stando a quanto riferito dal noto giornale sportivo, la sensazione è che la rivoluzione maggiore riguarderà il centrocampo e l’attacco. La difesa, invece, andrà solo puntellata.

Dopo aver valutato i componenti dell’attuale rosa e stabilito “promossi e bocciati”, Rangnick potrà iniziare il suo lavoro inserendo i rinforzi giusti in ogni reparto. Il compito che attende il tedesco è tutt’altro che semplice, alla luce delle recenti “rivoluzioni” milaniste fallite in malo modo. Ma l’ex Lipsia è fiducioso, così come i vertici di via Aldo Rossi.

TAG:
calciomercato Rangnick

ultimo aggiornamento: 10-06-2020


L’OMS fa dietrofront: “Asintomatici? Li stiamo ancora studiando”

Berlusconi sulla cessione del Milan: “Ho fatto quello che dovevo fare”