Staff, budget per il mercato e… Nagelsmann: ecco i nodi da sciogliere con Rangnick, che a breve incontrerà i vertici del Milan.

Ralf Rangnick e il Milan hanno deciso di vedersi al più presto. Un summit – scrive La Gazzetta dello Sport – per definire gli ultimi dettagli del progetto e cominciare a pianificare la stagione. L’emergenza Covid ha “congelato” ogni cosa, costringendo le parti a rinviare un vertice che appare il crocevia del futuro milanista. Tuttavia, nonostante la distanza, nelle ultime settimane i contatti (rigorosamente in conferenze call, alla presenza di Ivan Gazidis e Giorgio Furlani, manager di Elliott) sono stati frequenti.

Icardi Spalletti Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis

In attesa del faccia a faccia decisivo, Rangnick e i vertici di via Aldo Rossi hanno parlato un po’ di tutto, dal nome del nuovo allenatore (in pole c’è Nagelsmann) al budget per il mercato. Inizialmente Elliott aveva messo a disposizione 100 milioni di euro per la campagna acquisti, ma la crisi legata al Coronavirus ha imposto dei risparmi. Così la somma è scesa a 75 milioni, più la metà dei soldi ricavati dalle cessioni.

È rimasta in sospeso, invece, la composizione dello staff di Rangnick, il quale vuole avere carta bianca nella scelta del suo gruppo di lavoro (la richiesta sarebbe di otto collaboratori, almeno tre italiani). Sarà un summit chiarificatore, dunque, quello che si svolgerà a breve.

TAG:
Elliott Nagelsmann Rangnick slider

ultimo aggiornamento: 16-05-2020


Milan, nel mirino il talentuoso difensore Luca Kilian

Milan, ok di Rangnick alla permanenza di Saelemaekers