Nuove dichiarazioni del tedesco Ralf Rangnick sul club rossonero: “Ibra può ancora essere decisivo – ha dichiarato – ma quale percorso vuole fare il Milan?”.

Ralf Rangnick torna a parlare del Milan. E stavolta lo fa rispondendo a una precisa domanda su Zlatan Ibrahimovic, il quale difficilmente sarebbe rimasto in rossonero se fosse arrivato davvero il manager tedesco. Ecco le dichiarazioni del “professore” rilasciate al Financial Times: “Non si tratta di me o del fatto che non mi piaccia Ibra. Perché non dovrebbe piacermi? A 38 anni è ancora in ottima forma. Può ancora essere decisivo per vincere le partite. Ma la domanda è: quale percorso vuoi fare? Cos’è il Milan? Per me, la firma di Ibrahimovic all’epoca era una contraddizione in sé, a causa della strategia che volevano seguire”. 

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

Rangnick è alla ricerca di un progetto importante e non esclude un possibile approdo in Italia. Negli ultimi giorni, ad esempio, è stato accostato alla Roma. Queste le parole dell’ex Lipsia in merito al suo futuro: “Non si tratta del paese. Riguarda la sfida. Mi sono sempre considerato un fornitore di servizi, per i miei giocatori, per i miei dipendenti, per migliorare e per renderli migliori. E poi, alla fine, hai una situazione vantaggiosa per tutti”.

TAG:
Rangnick Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 21-09-2020


Mercato Milan: il punto sulla difesa

Milan-Bologna: informazioni per l’accesso a San Siro