Rangnick-Milan, ipotesi quasi sfumata: il tedesco si allontana

Milan, Rangnick si allontana: ipotesi quasi sfumata

Secondo La Gazzetta dello Sport, il tecnico Ralf Rangnick avrebbe poche possibilità di sedere l’anno prossimo sulla panchina rossonera.

Precipitano le quotazioni di Ralf Rangnick. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, l’arrivo del tecnico tedesco sulla panchina del Milan è una ipotesi quasi sfumata. Le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane davano l’affare praticamente per fatto – si era parlato anche di una penale da pagare allo stesso Rangnick se Elliott non avesse rispettato l’accordo – ma evidentemente qualcosa è andato storto. O semplicemente si trattava di voci prive di fondamento.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis

In fondo, la proprietà ha sempre smentito, negando di avere avanzato proposte concrete all’allenatore ex Lipsia. Ci sono stati dei contatti, questo è vero, ma non c’è stata una trattativa e, soprattutto, non c’è nessun contratto firmato. “Gazidis e Rangnick si conoscono da anni e parlano spesso, ma non ci sono piani di lavorare insieme ora. Per adesso ci sono altre priorità”, ha dichiarato nei giorni scorsi il manager Mark Kosick, rappresentante del coach tedesco, il quale, dal canto suo, ha probabilmente capito che il Milan forse non avrebbe potuto soddisfare le sue richieste e garantirgli le risorse che chiedeva per ristrutturare la squadra.

Aggiornato il: 15-03-2020