Il tedesco ha gettato la spugna aprendo in maniera evidente al Milan: “Non posso escludere del tutto che andrò lì”, ha dichiarato Rangnick.

Ralf Rangnick è uscito allo scoperto. “Non posso escludere del tutto che andrò lì”, ha dichiarato riferendosi al club rossonero. “Hanno chiesto se ci fosse la possibilità di collaborare – ha aggiunto alla Bild – e ho informato la Red Bull. Successivamente ci sono stati colloqui con il mio procuratore. Al momento, però, il club e il campionato hanno altri problemi. Non sono uno che ha difficoltà a immaginare che le cose possano funzionare”. Come riporta Tuttosport, il tedesco ha gettato la spugna aprendo in maniera evidente al Milan.

Icardi Spalletti Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis

“Certo, l’avventura mi piace – ha affermato l’ex guida del Lipsia – ma non deve essere una missione suicida. Senza voler essere presuntuoso, ma la cerchia dei club che mi possono interessare è abbastanza ristretta”. Tra queste società che sicuramente il Milan, che lo ha messo in cima alla propria lista. Tutte le strade sembrano portare a Milanello. È difficile, infatti, pensare che uno come Rangnick possa esporsi così tanto senza avere certezze.

Stando sempre a quanto riferito da Tuttosport, il tedesco sarà allenatore in campo e al tempo stesso responsabile dell’area sportiva del club. Insomma, ricoprirà un ruolo inedito per il calcio italiano, quello del manager “all’inglese”. Il Milan, ovviamente, avrà un direttore sportivo, ma questo sarà alle dipendenze del nuovo mister. Potrebbe rimanere Massara oppure essere promosso Moncada.

TAG:
Rangnick slider

ultimo aggiornamento: 09-05-2020


Scaroni: “Al Milan qualche contagiato in via di guarigione”

Contagiati al Milan? Il club chiarisce: casi già superati