Ecco quanto dichiarato da Mino Raiola sul tema di EA Sports e l’utilizzo dell’immagine dei calciatori.

In un’intervista rilasciata a TalkSport, Mino Raiola è tornato a parlare del tema di EA Sports.

Mino Raiola Dumfries
Mino Raiola

Si tratta della popolare casa videoludica con la quale vi sono state nel corso di questa stagione diverse schermaglie, legate in particolar modo all’utilizzo dell’immagine di Zlatan Ibrahimovic nel videogioco FIFA.

A tal proposito ha dichiarato: “Penso che possiamo far togliere i nostri calciatori dal gioco, se necessario. Io credo di sì, loro pensano di no. C’è una differenza: loro comprano i diritti collettivi da club che dicono di detenerli, ma li usano su base individuale e questo è vietato in molti Paesi. Credo che stiano abusando dei diritti dei calciatori, non sono di proprietà dei club. Se vuoi comprare la carta di Pogba o Ibrahimovic, devi pagare dei soldi ma loro ti mandano dieci carte e tu devi essere contento se in quelle dieci ci trovi un giocatore che volevi (il riferimento è a FIFA Ultimate Team). Stiamo parlando di un gioco a scommesse, di una lotteria, e non è quello di cui si tratta”.

TAG:
Raiola

ultimo aggiornamento: 30-03-2021


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Milan, Nocerino: “Ho vissuto male gli addii dei campioni”

Bollettino Coronavirus: 16.017 nuovi casi, 529 decessi e 18.687 guariti