Parla Mino Raiola dopo la contestazione a Donnarumma: “Perché il Milan non è intervenuto per prendere le distanze e difenderlo?”.

“Sono disgustato dai fischi a Gigio, e adesso mi chiedo perché il Milan non sia intervenuto ufficialmente per prendere le distanze dalla contestazione, per difenderlo in qualche modo, dopo che su un ponte di Milano è comparso quell’ignobile striscione”. Lo ha dichiarato Mino Raiola al Corriere dello Sport. Il manager di Donnarumma non ci sta e passa al contrattacco: “Vogliamo parlare delle minacce? Ha per caso ammazzato qualcuno? Non mi risulta. La verità è che il Milan non ha saputo o potuto tenerlo, non fa molta differenza… Prova a chiedere a chiunque, se padre, cosa avrebbe consigliato al proprio figlio: restare al Milan o andare al Paris Saint Germain?”. 

Gianluigi Donnarumma
rassegna stampa

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Pioli: “Siamo forti, ce la giocheremo fino alla fine”

Donnarumma al Psg, Raiola: “Il Milan conosce la verità”