Ecco le dichiarazioni rilasciate da Pioli a DAZN al termine del preliminare di Europa League contro i norvegesi del Bodo/Glimt.

Europa League, Milan-Bodo/Glimt 3-2: al termine del match, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato ai microfoni di DAZN. “La sofferenza fa parte di queste gare. Era un avversario con attaccanti molto veloci e che sta bene. Siamo stati bravi a stare dentro la partita dopo il loro gol, ma potevamo gestire meglio dopo il nostro doppio vantaggio”.

“Bisogna avere obiettività – ha aggiunto l’allenatore milanista – siamo a inizio stagione, è la terza partita ufficiale che giochiamo. Tecnicamente potevamo fare meglio, ma non è una questione del non avere il centravanti. Siamo stati bravi a stringere i denti e abbiamo avuto anche occasioni per andare sul 4-2″.

Una considerazione anche su Calhanoglu: “Credo che molto del merito sia suo, è un giocatore generoso e di qualità, lavora per la squadra. Difficile pretendere sempre due gol ma mi aspetto questo tipo di prestazione. È un ragazzo eccezionale, ha le qualità per diventare un punto di riferimento”.

Lorenzo Colombo
Lorenzo Colombo

Si parla pure dell’assenza di Ibrahimovic e della prestazione di Colombo: “Di Ibra abbiamo saputo in tarda mattinata e l’abbiamo sostituito con un giocatore diverso. Ma abbiamo le nostre caratteristiche, abbiamo creato tanto ma siamo stati meno compatti del solito. La prestazione c’è stata. Colombo era molto emozionato e si è visto. È giusto che sia così, è un ragazzo di 18 anni che viene chiamato in causa in una partita secca, aveva delle responsabilità. È un ragazzo eccezionale con la testa sulle spalle e con la voglia di lavorare. Non è scontato trovare giovani con questo atteggiamento, sa che deve lavorare tanto per migliorare”.

“Loro erano bravi ad attaccare la profondità dietro i terzini – ha affermato Pioli in merito al Bodo/Glimtsu palla scoperta potevamo essere più attenti e con i centranti dovevamo scivolare meglio. È sempre difficile coprire bene tutto il campo, i loro attaccanti in campionato sono tutti in doppia cifra. Abbiamo concesso qualcosa, è un avversario che ci ha creato difficoltà, ma è un merito per la mia squadra aver superato un avversario del genere. Per una squadra così giovane è uno step importante. Ora testa alla partita di domenica e poi al play off, diventa un obiettivo importante anche quello”.

TAG:
Europa League Milan-Bodo/Glimt slider Stefano Pioli

ultimo aggiornamento: 24-09-2020


Il Milan passa, ma il Bodo non demerita: che fatica!

Ibrahimovic, 14 giorni di quarantena: il Milan spera di recuperarlo prima