Il tecnico dopo Milan-Napoli: “Abbiamo giocato tante partite senza centravanti”. Questo perché Leao ha deluso sotto tutti gli aspetti.

“Quando le assenze sono numerose qualcosina perdi, stiamo parlando di giocatori che ci danno una qualità tecnica importante”. Anche Stefano Pioli lo ha ammesso: il Milan, inutile girarci intorno, è stato penalizzato dalle troppe defezioni, tra infortuni e positività al Covid.

Stefano Pioli
Nella foto: Stefano Pioli

“Abbiamo perso tantissime partite senza centravanti – ha affermato il mister – senza Ibrahimovic, Mandzukic e Rebic. La squadra va solo elogiata. Dentro l’area avversaria potevamo fare di più, ma le caratteristiche non si possono cambiare. Pensate all’Inter senza Lukaku, Lautaro e Sanchez, o alla Juve senza Ronaldo e Chiesa… Abbiamo giocato a lungo senza Ibra e Rebic eppure siamo lì”. Il pensiero non può che andare a Rafael Leao, il cui contributo in zona gol è stato pressoché nullo negli ultimi mesi. Il portoghese ha deluso anche l’allenatore, che lo ha sempre difeso. Ma il vaso sta per traboccare.

TAG:
Leao Milanello Pioli slider

ultimo aggiornamento: 15-03-2021


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Berlusconi a Galliani, ancora ricoverato in ospedale: “Guarisci presto”

Hauge: “C’è ancora tanto per cui combattere”