Stefano Pioli, intervistato da SportMediaset, ha parlato della partita di domani sera. Ecco tutte le dichiarazioni del tecnico rossonero…

SportMediaset ha intervistato il mister Stefano Pioli alla vigilia del big match di Champions League contro l’Atletico Madrid. Il tecnico rossonero ha esordito con le seguenti dichiarazioni: “Torniamo davanti ai tifosi con molta soddisfazione. Ci aspettiamo tanto da noi stessi e prenderemo tanta energia dai nostri tifosi”.

SULLA PARTITA DI DOMANI – “Credo che questa squadra sia stata molto brava a sfruttare gli episodi negativi per portare a casa qualcosa di importante e per continuare a crescere. Siamo stati meno dinamici del solito con la palla e meno aggressivi del solito senza palla a Liverpool, ecco perché mi aspetto una crescita della squadra contro un avversario forte, attento e pronto a cogliere ogni opportunità durante la gara”.

SULL’ATLETICO MADRID –  “Non mi fido, parliamo di una squadra fortissima con un allenatore che ha dato una grande mentalità. Credo sia una delle squadre che recupera più punti negli ultimi minuti delle partite, e quando lo fai con questa continuità significa che c’è grande mentalità. Hanno perso la prima partita della stagione, ma avrei preferito il contrario. Troveremo un avversario ferito e quindi determinato e pronto”.

Stefano Pioli
Stefano Pioli

SULLA CONDIZIONE DELLA SQUADRA –  “Credo che stiamo dimostrando di crederci sempre e dobbiamo fare così. I momenti difficili durante una partita ci sono, ma chi sta dentro con più spirito ha più possibilità di vincere fino alla fine. Questa deve essere la nostra mentalità. Bisogna saper vincere anche la partite in cui c’è da soffrire ed è una tappa importante della nostra crescita”.

SU BRAHIM DIAZ – “Sia io che il club abbiamo fiducia dei giovani, anche di quelli che lo scorso anno hanno avuto difficoltà. Brahim? Contento che stia facendo bene. E’ un trequartista puro, ci sta dando qualità e tante soluzioni, oltre al lavoro senza palla”.

SUL PIOLISMO –  “Simeone credo siano più o meno 10 anni che è all’Atletico, non si possono fare confronti con me, il mio percorso al Milan è appena iniziato. Il rapporto che si è creato mi da soddisfazione e motivazione. Nella mia testa il rapporto deve durare il più a lungo possibile, questa è la cosa più importante. Bisognare dare il massimo e cercare di portare a casa qualcosa di importante. Giocheremo per vincere”

Milanello

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Scontro Mbappé-Neymar: il francese insulta l’ex Barcellona

Bonan: “Il Milan ha acquisito carattere e certezze dalla partita con il Liverpool”