Pioli, tutto in cento giorni: il tecnico si gioca il Milan

Pioli, tutto in cento giorni: il tecnico si gioca il Milan

Tre mesi per guadagnarsi la conferma: il futuro di Stefano Pioli sulla panchina del Milan è inevitabilmente legato ai risultati della sua squadra.

Stefano Pioli si gioca tutto in cento giorni. Anzi, per la precisione, in novantanove. Tanti ne mancano infatti al termine della stagione. Come riporta il quotidiano Tuttosport, l’allenatore emiliano ha a disposizione tre mesi abbondanti per provare e tenersi stretto il Milan. L’ex tecnico di Inter e Fiorentina ha un contratto fino al 2021, ma sa bene che per restare alla guida della squadra rossonera dovrà chiudere l’annata con un’impresa.

Stefano Pioli derby Milan

La qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League potrebbe non bastare, così come l’eventuale vittoria della Coppa Italia (difficilissima, visto l’1-1 dell’andata e le tante assenze che ci saranno nella gara di ritorno). Solo il quarto posto, quindi il ritorno in Champions, darebbe a Pioli la certezza di rimanere sulla panchina rossonera. Maldini e Boban (pare anche l’a.d. Gazidis) sono soddisfatti del lavoro svolto dal mister, anche se il Milan non ha ancora fatto il definitivo salto di qualità, come dimostra il blackout nel derby. Le voci di mercato cominciano a diventare ingombranti, ma Pioli ha ancora delle chances importanti: il suo futuro, come detto, è inevitabilmente legato ai risultati.

Aggiornato il: 15-02-2020